archives

vivalamerica

This category contains 22 posts

Kennedy, mezzo secolo dopo, è ancora un mito

Appena arrivato a Dallas, qualche anno fa, la prima cosa che feci fu di salire al sesto piano della biblioteca della Texas School da dove Oswald avrebbe sparato a Kennedy. Ricordo che c’era la fila e che bisognava pagare il biglietto. La scena, dentro il deposito, era ricostruita con un fucile appoggiato alla finestra. Mi … Continue reading

Se anche lo zio d’America diventa povero

Negoziati falliti a Capitol Hill, il governo federale è senza fondi e dichiara la serrata. Dalla mezzanotte appena trascorsa mancano i fondi per garantire il regolare funzionamento del governo degli Stati Uniti. Non avveniva dal 1996. In congedo forzato oltre 800 mila dei circa 2 milioni di dipendenti federali. Chiudono musei, parchi nazionali e numerosi … Continue reading

L’altra America, quella dell’odio interno

Nazisti, ultra-cristiani, suprematisti: ecco l’integralismo Made in Usa. Tasse, gay, neri: ogni gruppo si sceglie un nemico da odiare. Il picco negli anni delle presidenziali: la campagna elettorale scatena follia e rabbia. Tra il 1990 e il 2011 gli attacchi di estrema destra sono passati da 35 a 350 all’anno. di VITTORIO ZUCCONI (Repubblica) Nascosto nell’immenso sottobosco … Continue reading

L’ultimo regalo agli americani: ma siamo ancora sudditi?

Giorgio Napolitano ha concesso la grazia al colonnello Joseph Romano, condannato per il sequestro Abu Omar (leggi l’articolo). Pubblichiamo l’articolo del Fatto Quotidiano con i retroscena dell’incontro Obama-Napolitano del febbraio scorso. Obama ha chiesto la grazia per i 23 agenti americani condannati in via definitiva per il sequestro Abu Omar. E Giorgio Napolitano, stretto tra la richiesta americana, … Continue reading

Perchè in Italia i ricchi sono intoccabili?

Gli Stati Uniti hanno approvato il “baratro fiscale”, la cosidetta tassa sui ricchi. Perchè in Italia neppure ci si pensa? Le norme sul fiscal cliff sono diventate legge, anche se il Partito repubblicano alla Camera dei rappresentanti si è spaccato, facendo tenere il fiato sospeso al presidente Barack Obama e al mondo intero. Il voto finale è … Continue reading

Tutto è fermo ai tempi del far west

Impegnato a Tropea per un interessantissimo convegno sulle nuove frontiere del giornalismo, non mi sono occupato dell’incredibile dolorosissima strage del Connecticut. Ha fatto veramente male: all’America e al mondo come sempre quando ci sono di mezzo i bambini. Anche il killer è quasi un bambino e si fa fatica a credere che Adam Lanza, faccia … Continue reading

Perchè tifo per Obama

Gli americani, così tanti così diversi così bambineschi, sono sicuramente un grande popolo. Un continente scoperto per caso, a civiltà già consolidata, è diventato un immenso Paese grazie ai cittadini di tutto il mondo che hanno trovato lì una speranza. I sogni appunto sono il loro pregio ma anche il loro limite. Adesso sono chiamati … Continue reading

I misteri americani di “mani pulite”

Ai tempi belli girava voce che Di Pietro fosse stato per due anni a lezione dalla Cia. C’è chi giurava addirittura di averne le prove. Quei documenti non sono stati mai trovati (e quindi forse non era vero) ma certo è che l’operazione “mani pulite” ha sempre puzzato troppo di America.  L’ex pm  sicuramente effettuò … Continue reading

Dedicato a chi vuole farsi giustizia da solo

Un ragazzino passeggia tranquillo. Va a comprarsi le caramelle. Ha il cappuccio in testa, come tanti della sua età. E’ disarmato, innocuo, non fa gesti sospetti. Ma un rambo privato si sente minacciato e gli spara in petto. E’ successo a Sanford, un paesotto della Florida cresciuto troppo in fretta. La vittima si chiamava Trayvon … Continue reading

Ma allora i tweet li leggono

Ha dell’incredibile la storia di LeighVan Bryan e della sua fidanzata Emily Bunting. Inglesi, lui gestore di un bar 26enne, due anni meno lei, sono stati rispediti in patria non appena atterrati a Los Angeles.. Il motivo? Prima di partire per gli States, Leigh ha scritto su Twitter che andava a «distruggere l’America».  Corriere.it Succede … Continue reading

Anno 19

[dal 18 ottobre 2001]

“Quando si è scoperto che l’informazione era un Affare, la verità ha smesso di essere importante.” (Ryszard Kapuscinski)

L’ultimo libro

TRADITORI: l’incredibile intreccio tra i Kennedy, Marilyn Monroe, Jackie Onassis e Maria Callas. Più la sconvolgente storia di Lady D.

Amori Maledetti

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Archives