archives

missing

This category contains 12 posts

Rossella, finalmente!

L’incubo è finito. Rossella Urru, la cooperante italiana rapita in Algeria lo scorso ottobre, è libera. La giovane di Samugheo, in provincia di Oristano, è stata infatti rilasciata e affidata a dei mediatori. Insieme alla Urru, liberati anche gli altri due cooperanti spagnoli portati via dal campo di rifugiati di Tindouf, in Algeria. Non sarebbero … Continue reading

Quel pasticciaccio brutto di Sant’Apollinare

Finalmente sta uscendo fuori una storia che circola da molti anni, ma che mai nessuno ha avuto la forza di diffondere e che un giudice, Adele Rando,  ha inseguito per anni. Il coraggio della verità arriva da padre Gabriele Amorth, capo degli esorcisti e stimatissimo dal Papa, che ha rivelato un movente a sfondo sessuale … Continue reading

Emanuela Orlandi: tutti i misteri restano

Emanuela Orlandi, se fosse viva, oggi avrebbe 44 anni. Ma le speranze appaiono purtroppo come un’amara illusione. Sono commoventi i familiari, soprattutto il fratello Pietro che è andato pure a Londra l’anno scorso per una traccia assai esile. “Emanuela non è stata rapita in quanto Emanuela, ma come figlia di chi lavorava in Vaticano” ha … Continue reading

I bambini scomparsi a “Unomattina”

Ogni anno scompaiono in Italia circa tremila minori. L’ottanta per cento sono rintracciati, gli altri purtroppo no. Secondo l’ultimo rapporto della polizia criminale nel 2012 sono già 439 i bambini scomparsi. Le regioni più colpite dal fenomeno sono Lombardia e Lazio. Domani, lunedì, sarò ospite a “Unomattina” (ore 9,35) per parlarne. In studio ci sarà … Continue reading

Sono almeno quattro gli ostaggi italiani

Centoventi giorni. E nessuna notizia. O meglio, le ultime risalgono a dicembre quando un gruppo dissidente dell’Aqmi ha rivendicato il rapimento in Algeria. Ma a cercare di tenere alta l’attenzione su Rossella Urru, cooperante del Cisp di 29 anni, ci sta pensando il web con comunicati e dichiarazioni: «Non dimentichiamola. Qualcuno si attivi per la … Continue reading

In attesa di Roberto

“Sono qui, che mi venga a prendere”. E’ questo l’appello lanciato da Mario Straccia, il padre di Roberto Straccia, lo studente universitario di Moresco (Fermo) scomparso il 14 dicembre a Pescara dove vive e studia e che oggi compie 24 anni. Le ricerche dei carabinieri non si sono mai fermate e negli ultimi giorni hanno contribuito anche gli … Continue reading

Il lungo silenzio su Emanuela

“Sono deluso – ha detto Pietro Orlandi – , hanno perso una grande occasione per riscattare 28 anni di silenzio. Oggi ci speravo…”. Il fratello di Emanuela è convinto che al Papa “non hanno permesso di parlare”. “Spero che trovi il coraggio per abbattere il muro di silenzio e omertà che c’è sia in Vaticano che nello … Continue reading

Quel testimone a New Orleans

Sono passati tanti anni, ma all’improvviso la scomparsa di Ylenia è tornata prepotentemente in primo piano. Perchè in fondo la sua vicenda è sempre stata troppo misteriosa, piena di punti oscuri. La madre Romina Power e anche il fratello Yari sono convinti che sia viva.  Lunedì scorso a “La vita in diretta” ho riproposto un’intervista … Continue reading

Parlando di Ylenia

“La vita in diretta” (Raiuno): il link per rivedere la puntata (di Ylenia si parla a partire da 1h e 51″) I filmati sulla scomparsa di Ylenia Carrisi Altre foto Mi ha fatto uno strano effetto tornare  a via Teulada. Intanto perchè quello è stato il mio primo ufficio dopo essere sbarcato al Tg1, tanti anni … Continue reading

La speranza di Romina

Ho seguito la vicenda di Ylenia per un anno intero. In maniera approfondita, con l’aiuto addirittura di un investigatore privato. Ho intervistato testimoni diretti, sia a New Orleans (dov’è scomparsa) che a Cellino San Marco, dove viveva. Non ho trovato le prove che fosse viva, ma neppure che era morta. L’Fbi ha chiuso subito il … Continue reading

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.