archives

iraq

This category contains 27 posts

Nuova strage a Baghdad: 120 morti

In questa guerra ormai senza confini del terrorismo, non siamo più solo noi, i “crociati”, gli obiettivi  ma tutti quelli che sfuggono al fondamentalismo più radicale. Non è più neanche un conflitto di classe perché pare che gli attentatori di Dacca fossero tutti figli di famiglie benestanti. Hanno colpito – secondo le testimonianze – tutti … Continue reading

Iraq, c’è un futuro dopo il futuro?

L’ultimo attentato è del 14 giugno, due giorni fa. Quarantadue morti, a Baghdad. E poi quasi duecento vittime a maggio, 60 in un colpo solo l’11. Sicuramente un migliaio di morti dall’inizio dell’anno. Difficile esser precisi nel bilancio perchè la guerra in Iraq non è più in primo piano nella comunità internazionale, nonostante ormai duri … Continue reading

Il perchè dell’odio

Già la pena di morte, la vendetta di Stato, è una barbarie. Ma gli americani non conoscono i limiti della sofferenza umana. Un omicida cinquantenne, in cella da vent’anni, è stato giustiziato in Ohio con una mistura micidiale di veleni che gli ha provocato un’agonia di tredici minuti. Una malvagità disumana che è servita ad aggirare … Continue reading

Iraq, una guerra mai finita

Ho conosciuto Tikrit ad agosto nel 2003 quando era ancora vivo Saddam: il raìs fu catturato (e poi giustiziato) tre anni e mezzo dopo. In quel viaggio fu ospite della troupe del Tg1 anche Lucia Annunziata che a quei tempi era presidente della Rai. Ci fermammo lungo il percorso anche a Samarra per fare le … Continue reading

Nassiriya, dieci anni fa

“La notte è trascorsa nell’oscurità. Il nostro campo era intenzionalmente lasciato al buio. Ogni luce era spenta. Il cielo che si vedeva era diverso, pieno di stelle. Alzando lo sguardo in alto sono rimasto per un pò a pensare. Ragazzi come me, che hanno trascorso gli ultimi mesi in questo posto, vivendo questa parte della … Continue reading

Nasiriyah, fonte di vita

Oggi ho ricevuto il libro di Lucia Bellaspiga e Margherita Coletta. E’ stata una grande emozione mista all’orgoglio di avervi in qualche maniera partecipato. E’ la storia di una strage che la vedova di Giuseppe ha saputo trasformare in tanti semi d’amore.  Il cofanetto Storia di una foto (dalla mia introduzione): (…) Mi era parso di … Continue reading

La strage di Nassiryia e la storia di una foto

Una foto, quante cose si possono dire su una foto. Questa viene dal passato e fa male, perchè fa riaffiorare ricordi tragici, struggenti. Quel carabiniere con i gradi di brigadiere a sinistra, vicino a Norberto, è Giuseppe Coletta. Una foto fra le tante per ricordare la missione in una terra difficile: cinque anni e mezzo fa … Continue reading

Dedichiamo questo blog ad Alì, un bambino irakeno coraggioso, diventato il simbolo di una guerra sporca ma anche della speranza

Ali Abbas, 14 anni, unico sopravvissuto d’una famiglia irachena distrutta da un raid nel 2003, ha perso le braccia. Dipinge con i piedi, il pennello tra le dita: «Vendo le mie cartoline e compro sedie a rotelle per l’Iraq» (bellissimo il suo disegno della Torre di Babele). Adesso vive a Londra. Incredibile: sorride sempre, nonostante … Continue reading

Le ultime notizie dal fronte, cioè dai Paesi dove abbiamo… esportato la democrazia

Iraq. Si aggrava di ora in ora il bilancio di una serie di esplosioni (sembra almeno 22, ma altre fonti parlano di 26) avvenute oggi in 14 diverse località in Iraq: sono almeno 91 i morti e 161 i feriti, secondo fonti ufficiali. L’attacco più grave – non ancora rivendicato, ma attribuito all’organizzazione terroristica di al-Qaeda … Continue reading

Strana razza

Adesso che la guerra tecnicamente è finita, sto mettendo a posto il blog sull’Iraq. Per recuperare la memoria. Sono passati anni, quasi nove, e ripercorrere quelle esperienze (soprattutto la prima) mi fa uno strano effetto. Capisco pure, leggendo dopo tanto tempo quelle cronache intime scritte in presa diretta, perchè in fondo la nostra è una … Continue reading

Anno 19

[dal 18 ottobre 2001]

“Quando si è scoperto che l’informazione era un Affare, la verità ha smesso di essere importante.” (Ryszard Kapuscinski)

L’ultimo libro

TRADITORI: l’incredibile intreccio tra i Kennedy, Marilyn Monroe, Jackie Onassis e Maria Callas. Più la sconvolgente storia di Lady D.

Amori Maledetti

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Archives