archives

cina

This category contains 4 posts

Le due facce di Hong Kong

Ho conosciuto Hong Kong negli anni 90, andando in Australia. Non ho documenti di allora  e non riesco a rintracciare le immagini mandate in onda al Tg1 sull’inferno di un quartiere poi raso al suolo. Sono tornato nel 2007 e ho scritto questo pezzo sulle differenze abissali fra le due facce della stessa metropoli: il … Continue reading

Tienanmen: la vera storia di questa foto-simbolo. Il giovane che ferma i carri armati si chiama Wuer Kaixi, era il leader della rivolta. E’ scappato dalla Cina, ora fa il giornalista e vive a Taiwan

In occasione dell’anniversario della rivolta di Pechino pubblicai per l’ennesima volta quest’immagine-simbolo, un giovane Rivoltoso Sconosciuto  che fermò da solo la colonna di carri armati diretti a piazza Tienanmen. Nei commenti aggiunsi questa testimonianza: “Secondo Adriano Màdaro, giornalista e conoscitore della Cina e della sua storia, intervistato da Treviso Tv, la storia della foto è … Continue reading

Ricordando piazza Tienanmen

Oggi ricorre il 23esimo anniversario della protesta di piazza Tienanmen a Pechino, una serie di dimostrazioni guidate da studenti, intellettuali ed operai nella Repubblica Popolare Cinese tra il 15 aprile ed il 4 giugno 1989. Simbolo della rivolta è considerato il Rivoltoso Sconosciuto, uno studente che, da solo e completamente disarmato, si parò davanti ad … Continue reading

Il Nobel per la pace al dissidente Liu, la Cina s’infuria. Twitter aggira la censura

Il comitato di Oslo lo aveva lasciato capire: quella di quest’anno sarebbe stata una scelta controversa. E infatti il Nobel per la pace è stato assegnato al dissidente cinese Liu Xiaobo, simbolo della battaglia per i diritti umani e civili in Cina. Un vero schiaffo al regime di Pechino, destinato a provocare reazioni a catena in … Continue reading

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.