you're reading...
donne, tribù

Quelle eroine dimenticate

somale2

Gli appelli, le mimose, il ricordo della battaglie: i siti e le bacheche dei social sono piene oggi di dolore, speranze e rivendicazioni per celebrare la giornata della donna. Tanto è stato fatto e tanto c’è ancora da fare. Personalmente voglio dedicare l’8 marzo a quattro donne e a una bambina che non ha fatto in tempo a diventare donna: si chiamava Rawan, aveva otto anni ed è morta dissanguata dopo la prima notte di nozze con un adulto che aveva cinque volte la sua età, venduta per soldi dalla famiglia. E’ successo pochi giorni fa nello Yemen. E nello stesso giorno, sempre in quella terra falcidiata da una guerra che il mondo trascura, sono state massacrate Annselna, Judith, Margarita e Reginette. Quattro suore che assistevano anziani e disabili in un ospizio. “Donne di Dio: buone, libere, coraggiose. Serve cristiane dei più poveri e dei senza potere” ha detto il Papa denunciando l’indifferenza. Il loro sacrificio, passato colpevolmente sotto silenzio, mi ricorda l’omicidio di suor Leonella a Mogadiscio, che ho avuto il privilegio di conoscere, una vera sconosciuta eroina di chi non ama chi cerca e predica la pace. Come suor Marzia, sempre in Somalia, che mi rifiutò l’intervista perché preferiva dedicare quel tempo ai bambini e ad assistere altre donne. Eroine vere, vittime molto spesso di quello che è stato definito l’”odio diabolico”. Ma auguri anche a tutte e donne uccise per mancanza d’amore, come da noi, o per ignoranza come in Afghanistan o in Arabia Saudita. Auguri infine a tutte le donne che si ribellano, ma soprattutto a tutte quelle che non ne hanno la forza e che nella loro vita non hanno mai ricevuto un fiore, né un bacio.

somale1

0GJ6C7AT_50081053_300

afghanistan2.jpg

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

No comments yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 19

[dal 18 ottobre 2001]

“Quando si è scoperto che l’informazione era un Affare, la verità ha smesso di essere importante.” (Ryszard Kapuscinski)

L’ultimo libro

TRADITORI: l’incredibile intreccio tra i Kennedy, Marilyn Monroe, Jackie Onassis e Maria Callas. Più la sconvolgente storia di Lady D.

Amori Maledetti

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Archives

%d bloggers like this: