you're reading...
politica

Questione di numeri

Da che mondo (politico) è mondo, la battaglia dei numeri è sempre stata al centro del dibattito. Una volta, quando facevo il cronista di piazza, per stare al di sopra delle parti bastava citare due versioni: la cifra della questura e quella degli organizzatori, naturalmente moltiplicata. Poi la polizia ha lasciato perdere, ma resta sempre valido il meccanismo per non sbagliare o quantomeno avvicinarsi più possibile alla realtà. Si calcolano i metri quadrati e si ipotizzano quattro persone a metro quadro (che stanno pure un po’ strette) poi si fanno i conti.

L’ampiezza di Circo Massimo, a Roma, teatro di numerosi eventi è in realtà non chiara. Per alcuni sarebbe di 140 mila metri quadrati, ma per altri la disponibilità vera sarebbe la metà, cioè poco più di 70 mila. Dunque, in base ai meccanismi citati, possono starci 300 mila persone (o al massimo, nell’altro caso, 560 mila). Un numero considerevole beninteso ma entro questi limiti.

In base allo stesso calcolo, sempre riferendosi ad altri luoghi di aggregazione della Capitale, la piazza di San Giovanni può ospitare 150 mila persone, l’area intorno al Colosseo solo 70 mila. Chi “spara” cifre diverse lo fa solo (compensibile) per propaganda. Augh.

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

One thought on “Questione di numeri

  1. Apprezzo! Grazie

    Posted by Zenaide Cerrone | 30 January 2016, 21:48

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 19

[dal 18 ottobre 2001]

“Quando si è scoperto che l’informazione era un Affare, la verità ha smesso di essere importante.” (Ryszard Kapuscinski)

L’ultimo libro

TRADITORI: l’incredibile intreccio tra i Kennedy, Marilyn Monroe, Jackie Onassis e Maria Callas. Più la sconvolgente storia di Lady D.

Amori Maledetti

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Archives

%d bloggers like this: