you're reading...
sequestri

Adesso gli italiani sequestrati sono quattro

DSCN1685

Proprio oggi ricorrono due anni dal rapimento, in Pakistan, di Giovanni Lo Porto, un volontario siciliano a cui gli amici in questi giorni hanno dedicato un video virale. E mentre ci sono naturalmente polemiche per le voci di un pagamento del riscatto per Domenico Quirico, facendo finta di non sapere com’è la situazione in Siria, rimane l’angoscia anche per il sequestro, ormai da molti mesi, di padre Dall’Oglio. Ora però c’è in ballo anche il rapimento di due operai italiani in Libia. Due calabresi: Francesco Scalise e Luciano Gallo, impegnati in un cantiere edile, prelevati da uomini armati in un villaggio tra Derna e Tobruk. Conosco bene la zona, è sulla strada che porta dalla Libia in Egitto ed è quella che ho percorso due volte per andare a Bengasi. Proprio la vicinanza con il confine egiziano costò alle truppe italiane una sconfitta storica durante la seconda guerra mondiale. Adesso i problemi sono altri e il territorio è considerato la base di al Qaeda, già responsabile di numerose morti tra politici e poliziotti. Meraviglia dunque che un’impresa si sia stabilita lì nonostante i rischi. Certo da quelle parti non è “primavera”.

20140119_operai_rapiti_in_libiaLa terribile situazione in Libia: a Derna il quartier generale di al Qaeda, una cellula gestita da un ex autista di bin Laden responsabile di numerosi delitti eccellenti per favorire la “sharia”

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

Trackbacks/Pingbacks

  1. Pingback: Un altro italiano rapito in Libia | Pino Scaccia blog - 23 March 2014

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.

%d bloggers like this: