you're reading...
tribù

Auguri

Ho la fortuna di avere tanti amici. Non solo virtuali, ma anche veri, conosciuti sulle strade del mondo. Vorrei riunirli tutti e fare una grande festa. E invece non riesco neppure a fargli gli auguri come vorrei, uno ad uno. Sappiate che vi voglio comunque bene.

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

8 thoughts on “Auguri

  1. tanti auguri Pino, felice Natale

    Posted by Ivano | 24 December 2013, 15:06
  2. GRAZIE, PINO. I TUOI AUGURI LI RICEVIANO OGNI GIORNO LEGGENDO QUEL CHE SCRIVI, GRAZIE GRANDE GIORNALISTA E NOSTRO AMICO

    Posted by carlenrico | 24 December 2013, 15:28
  3. Considerandoli presuntuosamente nel novero dei destinatari, ricambio con altrettanto affetto: sereno Natale.

    Posted by Marco Alici (@MarcoAlici) | 24 December 2013, 16:48
  4. E noi , caro Pino, ricambiamo in massa!

    Posted by Lucio Gialloreti | 24 December 2013, 18:14
  5. Auguri. Sereno Natale per te e i tuoi cari.
    Patrizia

    Posted by Patrizia M. | 24 December 2013, 23:38
  6. Ma loro vorrebbero essere riuniti?

    Posted by silvioferraresi | 25 December 2013, 09:56
  7. epperò auguroniiiiiiii !!! :))) a tutti.
    Oggi siamo grati: alla bellezza del creato, al bambinello appena nato :)) a due giorni di riposo benedetti, e all’amore rinnovato – …finchè dura ;))

    Posted by Twiggy (la rivoluzione estetica) | 25 December 2013, 12:07

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.

%d bloggers like this: