you're reading...
tribù

Blogfriends e dintorni: Ot degli Ot

Può capitare che qualcuno degli amici che capita su questo blog abbia voglia di esprimersi e non trovi alcun post adatto al suo interesse. Gli iscritti possono addirittura pubblicare le loro storie od opinioni su un sito apposito, Blogfriends, dov’è facilissimo iscriversi, per gli altri c’è questo spazio per i commenti senza tema. Un modo per evitare Ot talvolta imbarazzanti per la distanza abissale dall’argomento trattato. Prego, via.

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

5 thoughts on “Blogfriends e dintorni: Ot degli Ot

  1. Ecco :) (naturalmente ero io la causa di tutto, sempre io :))
    OT – Quanto mi piace questo spot….
    girato da martin scorsese in bianco e nero… lo scenario l’abito le parole… quando dicono “non avevamo bisogno di niente, allora” e lei risponde “avevamo bisogno di tutto allora” :)) ma soprattutto la scena finale, quando lei dice “sì, dovremmo”, l’espressione che fa! bravissima con segni impercettibili del viso – gli americani sono grandiosi per questo – a rendere un’espressione unica anche dicendo una frase banale!
    adoro questo spot….

    DREAMS

    Posted by Twiggy (la rivoluzione estetica) | 16 December 2013, 21:55
  2. Scusa Gabbià, se quarche vorta me capita de annà fori argomento. Vabbè se lo faccio pija ‘na gomma e scancella er pezzo. Lo sai che nun me pijo de acido. ;) ciao

    Posted by ceglieterrestre | 17 December 2013, 00:46
  3. Una bella novità in un blog che era già bello.

    Posted by senzanord | 18 December 2013, 18:44
  4. La gente è proprio pazza

    http://www.repubblica.it/cronaca/2013/12/19/news/ceneri_del_figlio_trasformate_in_diamante-74043329/?ref=HREC1-28

    ma mica è un giocattolo! non è questione di “preconcetti religiosi” ma comunque di rispetto… per le ceneri di un defunto. e poi non è inquietante un diamante derivato dalle ceneri di una persona morta? io non lo vorrei neanche gratis… secondo me stanno proprio fuori (solita conclusione).

    Posted by Twiggy (la rivoluzione estetica) | 20 December 2013, 12:03
  5. E’ pure esploso un carciofo eh. Dopo i cocomeri in Cina, adesso a Lecco.
    questi devono essere i residui bellici…usati come fertilizzanti :(

    http://milano.repubblica.it/cronaca/2013/12/19/news/lecco_compra_un_carciofo_fresco_quando_lo_taglia_l_ortaggio_esplode-74003834/?ref=HREC1-29

    Posted by Twiggy (la rivoluzione estetica) | 20 December 2013, 12:08

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 19

[dal 18 ottobre 2001]

“Quando si è scoperto che l’informazione era un Affare, la verità ha smesso di essere importante.” (Ryszard Kapuscinski)

L’ultimo libro

TRADITORI: l’incredibile intreccio tra i Kennedy, Marilyn Monroe, Jackie Onassis e Maria Callas. Più la sconvolgente storia di Lady D.

Amori Maledetti

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Archives

%d bloggers like this: