you're reading...
terrorismo

I terroristi sono già tra noi

I dirottatori dell’11 settembre erano stati addestrati negli Stati Uniti, gli attentatori della metropolitana di Londra erano tutti cittadini britannici. Ora si scopre che dei 17 terroristi di Nairobi quasi tutti (12) vivono in Occidente. Sei sono americani e provengono dalla vasta comunità somala del Minnesota. Si continuano a esasperare i controlli come se il nemico venisse da fuori. Invece è già dentro.

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

8 thoughts on “I terroristi sono già tra noi

  1. Verrebbe da chiedersi come sono entrati (se e che controlli sono stati fatti prima del loro ingresso), verrebbe da chiedersi se l’estremismo abbia trovato terreno fertile in un sostrato culturale che non è riuscito né ad integrare, né ad accettare lo straniero, la cultura differente. Viene da chiedersi: è possibile essere cittadini del mondo? Esiste un sistema che non ti faccia sentire perennemente “straniero”? Perché talune “democrazie” non fanno altro che dire di esserci già arrivati, ma non fanno altro che imbracciare il fucile.

    Posted by Luca | 24 September 2013, 12:57
    • Spesso i terroristi sono le seconde generazioni. Quelli di Londra erano nati in Gran Bretagna. Ma il richiamo dell’Islam era stato troppo forte. Non è mica semplice integrarli. Spesso sono loro quelli che si sentono diversi.

      Posted by pinoscaccia | 24 September 2013, 13:36
  2. Al Qaeda dov’è?
    Al Qaeda è qui, a New York.

    (Gheddafi, intervistato da Larry King).

    Posted by Francesco Pipistro | 24 September 2013, 13:33
  3. [OT Terremoti] Magnitude 7.6 PAKISTAN

    Violentissimo doppio sisma (5.9 seconda scossa), avvertito distintamente a New Delhi; forse vittime in alcuni villaggi remoti…

    MORE: http://bit.ly/1b92Nzl

    GEO TV Live: http://live.geo.tv/live.aspx

    Posted by GiorgiusGam | 24 September 2013, 13:38
    • Terremoto in Pakistan, sono più di 50 i morti. Centinaia di case di fango sono crollate

      …”E’ emersa un’isola” – Il terremoto nella provincia pachistana sud occidentale del Baluchistan ha causato l’emergere di un’isola nei pressi della costa di Gwadar, dove sorge un grande porto costruito con l’assistenza dei cinesi. Lo riferisce Geo News. Secondo il vice ispettore della polizia di Gwadar, Moazzam Jah, la terra che è affiorata dalla superficie del mare è alta da sei a dieci metri e si trova a poca distanza dalla costa in una zona chiamata ”Jhanda”…

      MORE: http://bit.ly/1b92Nzl

      Posted by GiorgiusGam | 24 September 2013, 18:33
  4. Gli aeri dell 11 settembre non avevano dirottatori,ma erano telecomandati.

    Posted by Dom | 24 September 2013, 16:58

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.

%d bloggers like this: