you're reading...
persone

Esterrefatto: arrestato Graziano Mesina

DSCN3274La notizia è arrivata sicuramente inaspettata. Perchè i miei ricordi di Graziano Mesina non risalgono solo al passato remoto, ma anche a quello molto più recente: due settimane fa a Gorizia quando l’ho intervistato in pubblico. Anche in privato mi era sembrato tranquillo e soddisfatto, quasi orgoglioso, del suo nuovo impegno di “assessore al turismo” di Orgosolo. Sul palco, secondo il suo stile, aveva parlato di tutto, non nascondendo certamente il suo passato pesante. Aveva ricostruito le evasioni, i sequestri, l’infanzia, l’isolamento, ribadendo il suo ruolo (e il mio) nel caso Farouk, ricordando il falso blitz della polizia e l’intervento sporco dei servizi segreti, ma anche quello strano ritrovamento di armi da parte dei carabinieri che lo aveva riportato in galera. Ora questa storiaccia di droga ed estorsioni, a pochi giorni da quelle “confessioni”. Mi pare strano. Grazianeddu non è mai stato stupido, di questo sono certo. Quella sera, mentre parlava e gli stavo a fianco, ho girato un piccolo video: la qualità dell’audio è molto scarsa, quasi incomprensibile ma ho deciso comunque di mostrarlo perchè ora diventa un documento importante (e inedito).  Il video

“Panorama” mi ha intervistato su Grazianeddu

Da TgR Friuli (minuto 13’10”)

Graziano Mesina, assieme ad altre trenta persone di varie parti dell’isola, è stato arrestato questa mattina all’alba dai carabinieri nell’ambito di un’operazione che ha condotto allo smantellamento di due associazioni dedite al traffico di stupefacenti. L’operazione, condotta dai Carabinieri del comando provinciale di Nuoro in collaborazione i colleghi di Milano, Cagliari, Oristano, Sassari e Reggio Calabria, è in corso dalle prime luci dell’alba. I militari stanno eseguendo diverse misure cautelari e perquisizioni nei confronti degli appartenenti alle due organizzazioni dedite al traffico di droga ed altro. Dalle indagini è emerso che il famoso bandito sardo, protagonista dei più clamorosi sequestri di persona del dopoguerra, sarebbe stato a capo del gruppo più pericoloso. Mesina, famoso per le sue numerose evasioni e per essere stato al centro della mediazione per la liberazione del piccolo Farouk Kassam, condannato all’ergastolo venne graziato il 25 novembre 2004 dall’allora presidente Ciampi. Lasciò il carcere di Voghera e rimase agli arresti domiciliari per 11 giorni senza mai ottenere permessi (neanche in occasione della morte della madre). Era da poco tornato a Orgosolo, dopo aver trascorso 40 anni in carcere e quasi cinque da latitante. [la repubblica]  L’avevo rivisto due settimane fa a Gorizia

dscn32781A quanto si apprende, Mesina è stato arrestato a casa sua alle quattro del mattino. Non si è mostrato affatto sorpreso ed ha mantenuto la calma seguendo i Carabinieri in caserma a Nuoro. Poi sarà portato nel carcere di Badd’e Carros. Dopo l’arresto ha contattato il suo legale «storico», il penalista nuorese Giannino Guiso, con studio a Milano, già difensore dell’ex primula rossa. L’avvocato Guiso, in passato, ha difeso il leader socialista Bettino Craxi, ma anche il brigatista Renato Curcio e il sindaco di Milano Carlo Tognoli.  L’ultimo bandito

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

7 thoughts on “Esterrefatto: arrestato Graziano Mesina

  1. Sta storiaccia nun me piace. Me pare strano che, doppo che s’è fatto quasi tutta la vita a bottega ce vole aritornà. Se ha fatto sto reato, se vede che de fora l’aria che tira nun je piacuta. Quarant’anni so tanti pe cambià modo de vive.

    Posted by ceglieterrestre | 10 June 2013, 12:44
  2. Appena letta la notizia ti ho pensato.
    Può sembrare forse solo un luogo comune, uno dei tanti modi di dire, che la volpe perde il pelo ma non il vizio. Forse è così, forse uno nasce delinquente e ci muore. Ma se sei esterrefatto tu, allora qualche dubbio viene anche a me.

    Posted by marisamoles | 10 June 2013, 13:21
  3. E perché esterrefatto? Essere graziato dal Presidente della Repubblica dopo rapimenti ed evasioni, partecipare a un convegno (“E’ storia”) e godere della tua stima, purtroppo non lo rende santo. Non lo era, e probabilmente mai lo diventerà. Poi, la attuale vicenda (droga ed estorsioni) è ovviamente tutta da verificare. Altri invece (me compreso) restano esterrefatti se costui, risulta estraneo ai fatti contestati dagli inquirenti.

    Posted by Walter | 10 June 2013, 15:55
  4. Sgomento e incredulità ad Orgosolo per l’arresto di Graziano Mesina. Nessuno nel paese barbaricino, a 25 chilometri da Nuoro, si aspettava che l’ex primula rossa del banditismo sardo finisse di nuovo in carcere. «Sono sorpreso, ho appena appreso la notizia dell’arresto e non ho nessun elemento per fare commenti – dice all’Ansa il sindaco Dionigi Deledda – Prendo atto della notizia ma essendo le indagini ancora in corso è meglio non entrare nei particolari della vicenda, non ne conosco i risvolti». Deledda, sindaco in carica dal 2010, ci tiene però a descrivere Orgosolo come un paese tranquillo e Mesina come una persona, da quando era tornato nel suo paese d’origine dopo la grazia, gentile e disponibile con tutti.

    Posted by pinoscaccia | 10 June 2013, 16:37
  5. Un blitz nella casa della sorella Antonia a Orgosolo, nel cuore della notte, per arrestare Graziano Mesina che non solo non ha opposto resistenza, ma non era neanche armato, come hanno spiegato i carabinieri, a differenza di altre persone arrestate questa mattina in contemporanea e nelle cui abitazioni sono state trovate diverse armi.

    Posted by pinoscaccia | 10 June 2013, 17:19
  6. Quale raggione se nisconne dereto sto sipario?

    Posted by ceglieterrestre | 11 June 2013, 09:11

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.

%d bloggers like this: