you're reading...
reporter

A Tropea sulle nuove frontiere del giornalismo

tropea

Domenica 16 dicembre alle 11.00 al Museo diocesano di Tropea, il giornalista Pino Scaccia, uno fra i più noti ed esperti inviati Rai, condividerà la sua esperienza di corrispondente di frontiera, per parlare del giornalismo e dei suoi nuovi orizzonti, che passano anche attraverso il web ed i social network.Da inviato di punta della Rai, Scaccia  è stato testimone per molti anni di alcune fra le più difficili e drammatiche vicende dell’ultimo quarto di secolo in varie parti del mondo.Dalla Guerra del Golfo all’Afghanistan in perenne ebollizione, dalla Bolivia degli anni ’70 allo Sri Lanka dello tsunami, senza dimenticare i fatti di casa nostra, il giornalista romano ha vissuto esperienze forti in terre insanguinate dalla violenza ed odi spesso ancestrali, riversate in diversi libri e nel suo blog La Torre di Babele ( https://pinoscaccia.wordpress.com),  “un diario in continuo movimento dove anche le verità, appunto, spesso si sovrappongono, si sostituiscono, si smentiscono, si alterano”. Al Tropea Festival Scaccia si confronterà con le nuove frontiere della comunicazione e dell’informazione, mettendole a confronto con il reportage tradizionale, in cui è sempre stato un modello di riferimento, dialogando con Emiliano Morrone e Giovanna Loccatelli.  Il TropeaFestival

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

7 thoughts on “A Tropea sulle nuove frontiere del giornalismo

  1. peccato non poterci essere , spero di averne uno stralcio buon lavoro

    Posted by lorena | 14 December 2012, 23:14
  2. The Great Economic Depression – Italia: Molti italiani senza soldi sufficenti per pagare la tassa del 17/12 (VIDEO)

    TERAMO – “17 dicembre saldo Imu. Io non ce la faccio. E tu?”. Così recitava il cartello della donna teramana che ieri ha dato vita ad una silenziosa protesta nei pressi del Comune di Teramo…

    MORE: http://bit.ly/12feZY6

    Posted by GiorgiusGam | 15 December 2012, 16:18
  3. L’era del web, la figura tradizionale del giornalista sul campo che racconta gli eventi bellici, mondo della comunicazione cambiato in modo radicale, a grandi fette di lettori non interessano più di tanto il reportage in prima persona, ad una grande fetta, interessano solo le notizie che non sanno o che stupiscono, sempre più la tv è una scatola che parla al vuoto, a gente che gli volta il sedere, che fregatura…che dire?? siamo messi maluccio, l’on line, editori leggeri e vincenti, cronisti in affanno, giornali carta, non tutti, ma per molti solo il contributo statale li fa vivere..ops. siamo messi ancora più male

    Posted by Giovanni Farzati | 16 December 2012, 00:27
  4. Una cosa si è capita da questo evento (leggendolo con occhi da profano): che la tecnologia aiuta e molto nella trasposizione di un fatto, ma che il copia e incolla non può essere considerato Giornalismo.
    Che occorre raccontare un fatto e non un racconto o materiale fornito da chi, esprime inserendo le proprie impressioni personali, quindi di parte. Almeno, per quel che differenzia il testimone oculare, dal comodo trasporto di un file (attendibilità della fonte?) nel web o sulla carta stampata.
    In pratica: il Giornalista, il materiale utile al “pezzo” se lo va cercare sul campo e non in rete. Se poi campo di indagine e rete coincidono, è un’ altra storia.
    Si spera che le nuove leve del settore, capiscano questa notevole differenza di metodo.

    Posted by Walter | 16 December 2012, 18:19
  5. [OT Sicurezza Internet]: Recente Ransomware colpisce Browser IE8/8/10

    Circola in rete l’ennesimo Trojan “Ransom” che blocca alcune parti dei sistemi operativi Vista-Win7-Win8, aka “trojan.ransom.win32.foreign.wiq” (database Kaspersky). La differenza dei precedenti, non crea schermate nere o immagini web fasulle di polizie internazionali, ma inibisce il funzionamento di “Internet Explorer”, programmi di testo e “Gestione Attività” (la “dll” maligna si trova nella sottocartella “Utenti” -> “nome Account”)

    In caso di infezione da questa ultima versione Ransomware, utilizzate l’utility di rimozione by Kaspersky (versione 11 in inglese).

    Download: http://bit.ly/nPVPXq

    [N.B.]: prima della scansione, ricordatevi di disabilitare temporaneamente il vostro programma AntiVirus.

    Posted by GiorgiusGam | 20 December 2012, 09:47

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.

%d bloggers like this: