you're reading...
afghanistan, video

Afghanistan: a bordo di un Lince

Herat (Afghanistan).

http://www.youtube.com/watch?v=UesU594_I9E

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

5 thoughts on “Afghanistan: a bordo di un Lince

  1. Immagino l’emozione nel tornare in quei luoghi!

    Posted by Lucio Gialloreti | 29 November 2012, 19:46
  2. Grazie! Vedere aiuta a capire.

    Posted by vincenza63 | 29 November 2012, 22:16
  3. L’inferno tra il nulla e la polvere. Non è paradossale che un posto che dovrebbe essere l’icona della tranquillità sia ridotto in quello stato assurdo?

    Posted by Marco Alici | 29 November 2012, 23:34
  4. Attraverso i tuoi occhi ci dai la possibilità di vedere ciò che normalmente non potremmo fare e soprattutto ci dai la possibilità di capire meglio come vengono vissute queste situazioni. Grazie!!!

    Posted by Patrizia M. | 29 November 2012, 23:38
  5. È di 14 morti il bilancio di un attacco talebano contro una base della Nato nell’aeroporto afghano di Jalalabad (9 vittime sarebbero talebani). Dopo l’esplosione di un’autobomba, i guerriglieri hanno lanciato granate e colpi di mortaio, riuscendo, a loro dire, ad entrare nella base. Quest’ultima circostanza è pero stata negata dall’Alleanza: «Un commando di ribelli, tra i quali diversi miliziani suicidi, hanno attaccato la base aerea domenica mattina, ma nessuno di loro è riuscito a entrare nel perimetro»
    IL COMMANDO – Il commando, composto da nove kamikaze ha attaccato, all’alba di domenica, una base operativa Usa a Jalalabad, nell’Afghanistan orientale. L’assalto è stato respinto dai militari dell’esercito afghano e della Forza internazionale Isaf (sotto comando Nato). «Tre veicoli guidati da attentatori suicidi – si spiega in un comunicato dell’Isaf – sono stati fatti esplodere vicino al perimetro della base a Jalalabad ma i talebani non sono riusciti ad entrarvi». Testimoni oculari hanno raccontato di aver sentito ripetute esplosioni e raffiche di artiglieria e poi gli elicotteri dell’Isaf che si alzavano in volo.

    LA RIVENDICAZIONE – L’attacco è stato immediatamente rivendicato dai talebani. Il loro portavoce, Zabihullah Mujahid ha assicurato che al blitz suicida hanno partecipato «numerosi martiri» e che un numero imprecisato di «membri della Nato sono stati uccisi. Diverse sarebbero invece le guardie ferite. Sempre secondo l’Isaf i guerriglieri che hanno assalito la base sono tutti morti.

    Posted by pinoscaccia | 2 December 2012, 15:26

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.

%d bloggers like this: