you're reading...
tribù

Quel piccolo grande passo per l’umanità

All’età di 82 anni è morto Neil Armstrong, il primo uomo che, il 20 luglio del 1969, mise piede sulla Luna dopo aver condotto la missione di allunaggio dell’Apollo11. A dare la notizia è stata la rete americana Nbc. Armstrong aveva subito un intervento chirurgico di quadrulo bypass coronarico lo scorso 7 agosto, due giorni appena dopo aver compiuto 82 anni. Il 6 un esame medico aveva rivelato la parziale occlusione nelle arterie che portano il sangue il cuore. Nella storia le sue parole: “Un piccolo passo per un uomo, un grande balzo  per l’umanità”. Per il presidente degli Stati Uniti Barack Obama “se ne va uno dei più grandi eroi americani di tutti i tempi”. (…) Della conquista della Luna disse: “La cosa più importante della missione Apollo fu dimostrare che l’umanità non è incatenata per sempre a un solo pianeta, e che le nostre visioni possono superare quel confine, e che le nostre opportunità solo illimitate”. fonte Il video

L’ho sempre invidiato, fin da quella notte (ero un ragazzo) che guardando la Luna mai così luminosa mi sforzavo di capire come un terrestre potesse essere là sopra a camminare. Lui è sempre stato il mio vero eroe e tante volte ho sognato di essere al suo posto. Anche molti anni dopo quando qualcuno mi chiedeva il luogo che mi mancava da inviato, io rispondevo scherzando: la Luna. E giocavo inventando una diretta da lassù. Ma mai avrei potuto superare quella frase storica, così reale e così fantastica. 

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

7 thoughts on “Quel piccolo grande passo per l’umanità

  1. Io ho ancora i ritagli dei giornali dell’epoca, con qualche foto in bn. Fu un pò come tornare ai tempi delle grandi esplorazioni del 1500.

    Posted by Cavalcarilvento | 26 August 2012, 08:36
  2. Sì la scomparsa di un mito dei miei tempi!

    Posted by Lucio Gialloreti | 26 August 2012, 11:21
  3. Se tutto è vero fu una grande conquista, altrimenti un film interessante.
    ;)
    Un caro saluto dalla terra a Neil

    Posted by ceglieterrestre | 26 August 2012, 18:30
  4. la personificazione di un sogno

    Posted by alice | 27 August 2012, 03:58
  5. [OT Anomalie] Quelle strane bolle nel mare a Capo Bianco, Isola Capo Rizzuto…

    MORE: http://bit.ly/RuiXY0

    Posted by GiorgiusGam | 30 August 2012, 15:40

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.

%d bloggers like this: