you're reading...
misteri

Bologna, 2 agosto 1980

La strage, dodici anni fa: 85 morti, 200 feriti

“Nessun colpevole può essere assolto dal tribunale della sua coscienza”

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

12 thoughts on “Bologna, 2 agosto 1980

  1. Ma siamo sicuri che abbiano una coscienza i colpevoli?? Io spesso ne dubito…

    Posted by Patrizia M. | 2 August 2012, 14:05
  2. Coscienza? E merce preziosa che non si vende ad un cent al chilo. Se questi individui avessero avuto anche solo uno straccio di coscienza allora non ci sarebbero state la strage di Bologna e molte altre. Ho riletto di recente “Se questo è un uomo” di Primo Levi ed il primo pensiero che mi è venuto alla mente è che il riferimento non doveva essere rivolto alle vittime ma agl aguzzini.

    Posted by barbaincampagna | 2 August 2012, 14:15
  3. 32 anni trascorsi da quel giorno e nessun colpevole individuato e punito! Auspicabile lo faccia la coscienza…!

    Posted by Lucio Gialloreti | 2 August 2012, 18:06
  4. Ot

    Un operaio di 20 anni che stava lavorando sul palco in allestimento per il concerto che la cantante Laura Pausini terrà sabato a Lecce, in piazza Palio, è morto dopo essere stato raggiunto da due colpi di pistola sparati da una persona non ancora identificata. La vittima è Valentino Spalluto, di Surbo (Lecce).

    Posted by pinoscaccia | 2 August 2012, 18:47
  5. Io penso che una coscienza ce l’hanno tutti. Anche gli autori delle azioni più efferate…hanno una coscienza (sono molto ben consapevoli di ciò che fanno, e anche di ciò che rappresenta).
    E’ il supporto morale…quello che gli manca.
    Altrimenti non l’avrebbero neanche fatto, come dice Barba.
    La coscienza morale è tutta un’altra cosa.

    (ecco quando dico che siamo tutti “vari livelli” di coscienza, e non mi sembra un’epoca che brilli per livelli elevati…purtroppo).

    Posted by sissi | 3 August 2012, 08:08
  6. [Anomalia Climatica 2012] Rimini – Un caldo da morire: in due mesi già 15 le vittime dell’afa

    …I morti però iniziano a essere tanti. Da giugno a oggi, per malori in spiaggia o per annegamento, sono già infatti una quindicina in le persone che hanno perso la vita, una decina dei quali erano turisti. L’ultimo giusto l’altro ieri, sulla spiaggia di Viserbella: un 77enne di Sassuolo in vacanza a Rimini, che si è accasciato mentre passeggiava in mare. Chiaro: il caldo non è stato l’unica causa dei decessi, ma ha contribuito, specialmente nelle persone più anziane e deboli…

    MORE: http://bit.ly/N9GgCV

    Posted by GiorgiusGam | 4 August 2012, 08:48

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 19

[dal 18 ottobre 2001]

“Quando si è scoperto che l’informazione era un Affare, la verità ha smesso di essere importante.” (Ryszard Kapuscinski)

L’ultimo libro

TRADITORI: l’incredibile intreccio tra i Kennedy, Marilyn Monroe, Jackie Onassis e Maria Callas. Più la sconvolgente storia di Lady D.

Amori Maledetti

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Archives

%d bloggers like this: