you're reading...
tribù

Appuntamento con un gabbiano

In Gallura di spiaggette ce ne sono tante. Questa è la mia preferita. Sarà perchè ci sono i gabbiani che ti volteggiano sopra la testa anche quando fai il bagno. O magari succede solo a me perchè…mi riconoscono. Insomma, un’estate dopo torno da quelle parti, in uno dei paradisi terrestri. Una settimana di sole e di mare e di…spaghetti alle arselle. Parto domani e la vacanza comincerà già sul traghetto quando attraverserò questo piccolo tratto di mare che ci separa da un’isola che amo. Non ho intenzione di sparire, porterò il piccolo pc (quello da viaggio, come quando andavo in trasferta per lavoro) ma non so come saranno le linee. Quindi se non mi collego è solo un fatto tecnico. Passerò sicuramente i commenti con il blackberry, ma il blog sarà giocoforza un pò trascurato. Ne ho proprio bisogno. Statemi comunque bene. Ciao.

[la foto nei commenti]

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

26 thoughts on “Appuntamento con un gabbiano

  1. Pino, vai nella mia amata terra, mi fai venire tanta nostalgia. Buone vacanze e non dimenticare un bicchierino di mirto la sera davanti al silenzio del mare.

    Posted by Giuseppe Muscas | 19 June 2012, 21:46
  2. Grazie Pinone!
    Buone Vacanze, Buon Relax! Spero passi presto questo mese che poi tocca anche a me!!! ^_^

    Posted by megliogioventu | 19 June 2012, 21:54
  3. Buona vacanza Pino! Cavolo che invidia… mi fai venir voglia di vacanze e di Sardegna.

    Posted by irisilvi | 19 June 2012, 21:58
  4. Ciao Pino buona vacanza ,riposati …e spegni pure il blackberry se ci riesci

    Posted by marcello | 19 June 2012, 21:59
  5. buona vacanza , noi saremo qui’ ad aspettare il tuo ritorno e altre notizie , comunque anche a Cesenatico ci sono i gabbiani

    Posted by lorena | 19 June 2012, 22:07
  6. Riposato e rilassati ,sono cresciuta in Sardegna,i paesaggi incantevoli e la gente così accogliente danno l’idea di come sarà il Paradiso. Ti mandero’ una mail,ci sono piccole buone notizie!

    Posted by Zenaide Cerrone | 19 June 2012, 22:09
  7. Rivendico il mio diritto all’invidiaaaaaa
    Sai che sto facendo? Sto sognando…. con tre cataloghi vacanze: 1) Jonas 2) Zeppelin 3) Avventure nel Mondo
    Non è un bel sognare?

    Posted by irisilvi | 19 June 2012, 22:09
  8. Goditi la meritata vacanza e stai bene.Un abbraccio.Fai il bagno anche per noi.A presto.MSilvia

    Posted by mariasilvibe | 19 June 2012, 22:20
  9. Buone vacanze e stacca tutto per un po’, goditi totalmente le giornate che trascorrerai in quei luoghi splendidi

    Posted by Patrizia M. | 19 June 2012, 22:29
  10. @ Pino
    Buone vacanze !!!

    Posted by Mouse On Mars | 19 June 2012, 22:57
  11. Buone vacanze Pino. Stacca tutto e … vola.

    Posted by Walter | 19 June 2012, 23:35
  12. Buona e serena vacanza , caro Pino , fra gabbiani e gustosi spaghetti! Lucio

    Posted by luciogialloreti | 20 June 2012, 10:06
  13. Bravo Gabbià, ‘gni tanto ce serve er riposo der ciarvello e der corpo. Er mare è ‘na varvolétta pe ‘na bona salute.
    Me riccomanno nun fa er vagabbonno che te perdi la strada de casa. Bona vaganza. Ciao ;)

    Posted by ceglieterrestre | 20 June 2012, 13:47
  14. Sardegna isola celebrata; via (per pochi giorni) dalla tremenda vita di oggi; metà fiction; metà casini di tutti i tipi; Sardegna; mom amour, spaghetti mon amour, Nixon e… simili di oggi possono pure restare fuori dalle balle; giorni di vita rilassante alla culo e camicia, sole in faccia, nuotate, corsette rilassanti; Sardegna posto di vacanza popolarissimo? (io preferisco Capri che vedo dalla finestra ogni mattina)…Buone vacanze e spegni il pc piccoletto se puoi…

    Posted by Giovanni Farzati | 20 June 2012, 22:49
  15. Pija riposo

    Er Gabbiano de frontiera
    ingrufato su ‘no scojo
    ‘n posizzione de vedetta
    guarda accosto e a la larga.
    Co ‘n occhio pija riposo
    e co l’antro ‘no sguardo…
    ar celo è azzuro.
    Er venticello s’arubba la calura
    er Gabbiano filice ripija er fiato.
    ‘Gni tanto s’accenne ‘na pajetta
    er fumo vola ner celo inzieme
    a li penzieri e a la brezza.
    -Anvedi quante regazzette
    ammollo drénto ste galette!
    Vabbè famme mette le penne
    er corpo ammollo così
    sciacquetto le tentazzioni.
    Aho! ammollo ce so puro li gabbiani
    co le gabbianelle de glieri-.

    franca bassi

    Posted by ceglieterrestre | 21 June 2012, 09:45
  16. [SocialTrends] – Pino a pochi punti dal superare Saviano su YouTube per Atttività…

    http://bit.ly/NXimhW

    Posted by GiorgiusGam | 21 June 2012, 12:48
  17. Ah però… hai visto il Pino! Mentre ti immergi nella vasca smeraldo qui tutto continua come al solito, peggio del solito?

    Posted by irisilvi | 21 June 2012, 13:33
  18. Vabbè m’accontento de sta ammollo ne le pozze de Vetralla ;)

    Posted by ceglieterrestre | 22 June 2012, 03:40

Trackbacks/Pingbacks

  1. Pingback: Il mio amico gallurese « Il Gabbiano di Frontiera - 19 June 2012

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.

%d bloggers like this: