you're reading...
terrorismo

Via dei Georgofili

Ricordo la polvere. E poi le macerie, la paura, il dolore. Ricordo il sole di piazza della Signoria, proprio dietro l’angolo. Ho ancora dentro l’angoscia di un futuro pieno di ombre. Diciannove anni fa. Quasi come adesso.

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

13 thoughts on “Via dei Georgofili

  1. Come darti torto?

    Posted by vincenza63 | 27 May 2012, 19:12
  2. Ripensata oggi sembra una mafia sanguinaria ma rozza, una mafia che fa rumore, troppo, rispetto a quella odierna, più fluida, che si è insinuata dappertutto. Un proliferare di cellule cancerogene, silenziose, che immaginiamo comunque, nel lungo periodo, mortali.
    Sotto questo aspetto, è naturale che la miglior medicina sia combattere il silenzio e la connivenza. A tutti i livelli e dovunque se ne intravedano i germi.

    Posted by pipistro | 27 May 2012, 19:21
  3. Io ero a piazzale Michelangelo, quando avvenne. Facevo ancora l’abusivo a La Nazione e coprii la vicenda per rtl. Mi ricordo anche di te!

    Posted by Lorenzo Borselli | 27 May 2012, 19:23
  4. 27/05 – Napoli: Bambini trovano granata per strada, poteva esplodere

    …L’ordigno, nascosto in un contenitore di plastica ed avvolto in un panno è stato analizzato dagli esperti sopraggiunti sul luogo. L’ordigno è una granata a mano fabbricata nell’ex Jugoslavia. Il modello è M52P3, una granata di forma ovale liscia, efficiente e completa di spoletta, il congegno che, una volta rimosso, permette l’esplosione della granata….

    MORE: http://bit.ly/K3XOT9

    Posted by GiorgiusGam | 27 May 2012, 21:46
  5. [OT Terremoti] 2 scosse di Magnitudo 4.1 in Emilia-Romagna

    MORE: http://bit.ly/ki68xA

    Posted by GiorgiusGam | 27 May 2012, 22:54
  6. Internet: Allerta per “Flame”, pericoloso cyber attacco su larga scala

    MORE: http://bit.ly/KQ6xC7

    Posted by GiorgiusGam | 28 May 2012, 16:16
  7. …..quella notte non la dimenticherò mai più; ero a poca distanza dal luogo ed ho ancora impresso nella mente il boato che ci sollevò quasi di peso, il fumo denso, le urla, le persone che scappavano in pigiama dagli hotel della zona, le sirene, la polizia scientifica che andava avanti ed indietro… abbandonai il luogo appena seppi che i vigili del fuoco avevano trovato il corpo della piccola Caterina…

    Posted by marcelloululilupoulula | 28 May 2012, 16:17

Trackbacks/Pingbacks

  1. Pingback: L’incubo del colpo di stato | Il blog di Pino Scaccia - 28 May 2013

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.

%d bloggers like this: