you're reading...
guerra & pace

Un bacio contro la guerra

Una foto che ritrae un israeliano che bacia (alquanto castamente, in verità) un’iraniana sta facendo il giro del mondo. I due giovani, baciandosi, mostrano i passaporti dei due paesi che si stanno preparando a una guerra che sembra sempre più inevitabile. La foto è frutto dell’iniziativa di un gruppo di attivisti israeliani che stanno cercando di scongiurare il conflitto fra le due potenze attraverso diverse azioni veicolate dai social network. fonte  MAKE LOVE NOT WAR

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

4 thoughts on “Un bacio contro la guerra

  1. Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    Posted by icittadiniprimaditutto | 23 March 2012, 18:13
  2. Una lodevole iniziativa, su questo non c’è alcun dubbio, ma il timore che servirà a poco è veramente molto alto

    Posted by Patrizia M. | 23 March 2012, 18:32
  3. Bravi evviva…

    Posted by ceglieterrestre | 23 March 2012, 22:15
  4. Che bella foto ! Fosse un primo passo…

    Posted by luciogialloreti | 24 March 2012, 10:37

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.

%d bloggers like this: