you're reading...
amarcord

Scrittori si nasce o si diventa?

Non avevo certo idea di cosa avrei fatto da grande, ma la passione per lo scrivere mi è nata molto presto. Ritrovo a sorpresa nel cassetto un quadernetto con quello che voleva essere un mio …privatissimo romanzo. Avevo la passione dell’astronomia ed ecco dunque inventarmi “Un razzo nello spazio”, addirittura illustrato. C’è la data: 8 aprile 1960, molti anni prima della conquista della Luna. Rileggo quelle righe infantili con discreta vergogna, ma le voglio condividere con la tribù, segno che ognuno ha il destino segnato. Sperando nel frattempo di essere cresciuto, soprattutto come scrittore. Le altre paginette

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

12 thoughts on “Scrittori si nasce o si diventa?

  1. allora è vero che ci si diventa! ;-)
    (scherzo….)

    Posted by sissi | 10 March 2012, 23:46
  2. Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    Posted by icittadiniprimaditutto | 11 March 2012, 00:28
  3. Salve! Mi sono iscritta oggi.. perchè, navigando in Rete, ho trovato abbastanza interessante questo Sito.. Da qualche giorno la leggo e, mi piace il suo modo di scrivere, che trovo intelligente senza essere supponente e di facile lettura. Scusi l’intrusione e.. Buon proseguimento. :) Tiz.

    Posted by ilblogditiz | 11 March 2012, 04:21
  4. In questi anni di viaggi sei andato ben oltre la luna come distanza , volevi volare lontano che bello poter esaudire i propri sogni , sono attorniata da persone frustrate dal lavoro che non amano .
    Allacciamo le cinture e voliamo alto verso l’infinito , buona domenica a tutti

    Posted by lorena | 11 March 2012, 09:17
  5. Pino tu sei nato scrittore, giornalista, inviato. Dono di natura. E che bel dono! .)

    Posted by minù | 11 March 2012, 11:56
  6. Ma che bella …grafia. :-)
    PS il resto lo hanno scritto già.

    Posted by franca | 11 March 2012, 14:05
  7. dopo la brutta notizia torno domani a commentare.

    Posted by ceglieterrestre | 11 March 2012, 21:02
  8. Era proprio dentro di te lo scrivere e di certo quando hai scritto il tuo privatissimo romanzo, la fantasia non ti mancava :-)

    Dopo è arrivata la realtà da far conoscere alle altre persone…

    Posted by Patrizia Mezzogori | 11 March 2012, 21:42
  9. Gabbià, co sto disegno quante strade davanti a te. Quanta fantasia.E’ bello apri er cassetto de li ricordi se ritorna indietro ner tempo e se vedono puro se ce so li sbaj.
    Pemme… scrittore se nasce, cor tempo e tanta volontà se mijora. ciao;)

    Posted by ceglieterrestre | 12 March 2012, 14:54
  10. Vabbè cor piccì so ‘na frana, indove me trovo su ‘na torre de controllo o su ‘n pianeta strano?
    Annamo avanti e vedemo… ;)
    Ciao comannante, me riccomanno portece su ‘n pianeta che nun ce so le guere.

    Posted by ceglieterrestre | 13 March 2012, 09:48

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 19

[dal 18 ottobre 2001]

“Quando si è scoperto che l’informazione era un Affare, la verità ha smesso di essere importante.” (Ryszard Kapuscinski)

L’ultimo libro

TRADITORI: l’incredibile intreccio tra i Kennedy, Marilyn Monroe, Jackie Onassis e Maria Callas. Più la sconvolgente storia di Lady D.

Amori Maledetti

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Archives

%d bloggers like this: