you're reading...
reporter

E per gioco un plotone di esecuzione

E’ scomparso ieri Enzo Sellerio, l’editore con la passione per la fotografia. I suoi scatti sono entrati a far parte della storia dell’Italia raccontando una Sicilia cruda ma quanto mai reale. In questa foto del 1924, “Fucilazione”, vengono immortalati dei bambini nel quartiere della Kalsa, a Palermo, nel giorno dei Morti, che giocano a fare un plotone di esecuzione. da Frontierenews Alla Kalsa sono nati e cresciuti due autentici eroi del nostro tempo: Falcone e Borsellino. Forse non casualmente.

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

17 thoughts on “E per gioco un plotone di esecuzione

  1. Visitare quel quartiere mi ha fatto un effetto particolare proprio per quel motivo: mi pareva di sentire la loro presenza e li immaginavo bambini tra le viuzze della Kalsa. Bambini che, forse, non giocavano al plotone d’esecuzione (a proposito, la foto che hai pubblicato è eccezionale), ma già pensavano ad un futuro diverso non soltanto per loro, ma per i bambini delle generazioni che sarebbero seguite.

    Posted by barbara brunati | 23 February 2012, 22:32
  2. Sai che una volta ho misurato la distanza fra la Kalsa e Capaci? Sono sedici chilometri: la vita di Falcone è tutta in quel tratto di strada che costeggia il mare.

    Sì, la foto è davvero eccezionale: c’è tutto.

    Posted by pinoscaccia | 23 February 2012, 22:34
  3. E grazie ad Enzo Sellerio per le sue testimonianze fotografiche: in uno scatto, un piccolo mondo.

    Posted by barbara brunati | 23 February 2012, 22:36
  4. Già, in quei sedici chilometri ci sono pure l’ Addaura, Roma e L’ Asinara.

    Posted by Walter | 23 February 2012, 22:38
  5. Una foto che non ha bisogno di parole, parla da sola e se associata a due eroi quali sono Falcone e Borsellino, acquista ancora più significato.

    Posted by Patrizia M. | 23 February 2012, 23:12
  6. questa foto è davvero commovente

    Posted by alice | 23 February 2012, 23:31
  7. ‘Na immaggine pemme vera. Quante…quante vòrte ho ruzzato su li marciapiedi de Prati. Li regazzini co li carzoncini corti, faceveno la guera e le regazzine a campana. La strada a tanti de noantri, cia’ fatto cresce’ gajardi e tosti.
    Grazzie Gabbia’, sta bella immaggine m’ha fatto torna’ cratura, e m’ha rigalato ‘n soriso.
    Felice notte a tuttiquanti ;)
    http://ceglieterrestre.wordpress.com/2012/02/23/melazze-servatiche/

    Posted by ceglieterrestre | 23 February 2012, 23:41
  8. Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    Posted by icittadiniprimaditutto | 23 February 2012, 23:47
  9. La Sicilia nelle fotografie di Enzo Sellerio

    Posted by madamepina | 24 February 2012, 18:12
  10. Posted by pinoscaccia | 24 February 2012, 20:29
  11. Si questa è davvero stupenda. Non sapevo poi che Falcone e Borsellino fossero nati in questo quartiere.
    Li ho sempre nel cuore. Ho creduto troppo in loro. Persone da tenere sempre da esempio e raccontarlo ai nostri figli.

    Posted by madamepina | 24 February 2012, 20:53
  12. La Kalsa è il cuore di Palermo. Proprio come loro.

    Posted by pinoscaccia | 24 February 2012, 20:54
  13. ;)

    Posted by madamepina | 24 February 2012, 20:57
  14. “Virtu’ e abiezione convivono, alla Kalsa. Uno dei pochi quartieri del mondo dove ogni estremo si tocca e convive col suo opposto.”

    Roberto Alajmo

    Posted by franca | 24 February 2012, 23:16
  15. [OT] Arenzano: 3 Km di fuoco – “E’ un incendio doloso”

    …Da una prima ricostruzione, il rogo potrebbe essere stato innescato dal mancato controllo di un falò acceso per fare pulizia nell’orto da un contadino che adesso rischia una denuncia a piede libero per il reato di incendio colposo…

    MORE: http://goo.gl/RZwVn

    Posted by giorgiusgam | 27 February 2012, 10:30

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 19

[dal 18 ottobre 2001]

“Quando si è scoperto che l’informazione era un Affare, la verità ha smesso di essere importante.” (Ryszard Kapuscinski)

L’ultimo libro

TRADITORI: l’incredibile intreccio tra i Kennedy, Marilyn Monroe, Jackie Onassis e Maria Callas. Più la sconvolgente storia di Lady D.

Amori Maledetti

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Archives

%d bloggers like this: