you're reading...
acid camera

Quel boss in televisione

La notizia è sicuramente interessante e anche inquietante: la figlia di un boss che va in televisione e canta per il papà che sta in prima fila. Solo che il papà è un boss della camorra. Lo scrive Saviano su Facebook e lo riprendono tutte le grandi testate. Cioè ne scrive ieri, 10 febbraio 2012. Peccato che esattamente un anno prima, il 4 gennaio 2011, a ridosso dello scandalo, ne aveva scritto abbondantemente Il Giornale di Napoli, dedicandogli una pagina intera a firma di Mario Pepe. Possibile che una notizia è una notizia solo quando ne parla Saviano?

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

10 thoughts on “Quel boss in televisione

  1. Si vede che ha una cassa di risonanza compiacente, ma non per questo significa che sia migliore degli altri.

    Posted by barbara brunati | 11 February 2012, 11:50
  2. Dico solo una cosa: anche quel Mario Pepe, come tutti i cronisti che vivono e operano in zona camorra, rischia la vita. Saviano ha solo il merito, rispetto ad altri, di essere diventato popolare.

    Posted by pinoscaccia | 11 February 2012, 11:53
  3. Reblogged this on Fabio Argiolas.

    Posted by fabio argiolas | 11 February 2012, 13:17
  4. Aho! che me so perza sto spettacolo? Mejo, nun mo perza gnente. ;)

    Posted by ceglieterrestre | 11 February 2012, 14:21
  5. DA UNO STRALCIO DELL’ ARTICOLO – “L’ex direttore di Rai 2 Massimo Liofredi ha infatti precisato:Stimo molto Saviano e condivido tante delle sue battaglie. Resto a disposizione di qualsiasi operazione che vada nel senso della chiarezza e della trasparenza ove consentito dalle norme e dal codice etico della RAI”.

    Perché? Viene prima il codice deontologico RAI e poi quello di indignazione popolare e dello Stato? Se l’ ex Direttore RAI stava zitto, era meglio.
    Mario Pepe il Giornalista, per aver scritto della vicenda non può che avere tutta la solidarietà, augurandogli una brillante carriera che vada oltre il Giornale di Napoli.

    Posted by Walter | 11 February 2012, 14:45
  6. Posted by pinoscaccia | 11 February 2012, 16:42
  7. Se la foto è riproposta come prova emblematica di una situazione tutta italiana, si può anche fare il poster. Ci sta tutta.
    Possibile che in una Azienda con tante testate giornalistiche come la RAI non sapevano? Deve farlo notare un Giornalista su quotidiano con autorevolezza minore come Il Giornale di Napoli e poi Saviano? Di certo il pubblico che applaudiva, non poteva sapere chi era costui, e che ci faceva in prima fila.

    Posted by Walter | 11 February 2012, 17:20
  8. copia e in- saviano

    Posted by roberto altavilla | 11 February 2012, 18:01
  9. ADESSO SAVIANO LEGGE ANCHE LE LETTERE D’AMORE! TUTTO PUR DI NON SCRIVERE UN NUOVO LIBRO. (dagospia)

    Posted by roberto altavilla | 14 February 2012, 19:19

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 19

[dal 18 ottobre 2001]

“Quando si è scoperto che l’informazione era un Affare, la verità ha smesso di essere importante.” (Ryszard Kapuscinski)

L’ultimo libro

TRADITORI: l’incredibile intreccio tra i Kennedy, Marilyn Monroe, Jackie Onassis e Maria Callas. Più la sconvolgente storia di Lady D.

Amori Maledetti

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Archives

%d bloggers like this: