you're reading...
afghanistan

L’orrore della guerra

Nuova bufera sull’esercito americano dopo la pubblicazione di foto che ritraggono militari Usa che irridono i cadaveri di alcuni civili che sarebbero stati uccisi per puro divertimento nella provincia di Kandahar, in Afghanistan. Le tre immagini sono apparse sullo Spiegel nei giorni in cui in America si deve aprire il processo per omicidio a carico dei cinque soldati responsabili, tutti provenienti da una base a sud di Seattle. Nel servizio di otto pagine, il settimanale di Amburgo ha scritto che i cinque militari americani avrebbero “ucciso civili afghani per puro divertimento, umiliando le loro vittime con foto orribili”. Un gruppo di reporter dello Spiegel ha compiuto ricerche durate cinque mesi in tutti gli Stati Uniti e in Afghanistan, riuscendo a entrare in possesso di foto e video di terribile brutalita’. Il settimanale scrive di aver pubblicato “solo tre foto, una piccola parte dei 4000 tra video e immagini necessari a documentare la storia raccontata”.  segue

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

15 thoughts on “L’orrore della guerra

  1. come farsi odiare!

    Posted by gianluca | 11 December 2011, 21:15
  2. E questi sarebbero coloro che fanno parte delle missioni di pace e devono salvaguardare la vita delle persone??
    Arrivare ad uccidere per puro divertimento e poi denigrare i cadaveri… non c’è proprio limite all’infamia dell’essere umano

    Posted by Patrizia M. | 11 December 2011, 21:15
  3. un orrore una vergogna , d’accordo lo scandalo è dei militari che giocano coi morti ma soprattutto la colpa è di chi li ha addestrati alla violenza ed anche per chi ha deciso per la guerra . Questi militari quando torneranno a casa in America saranno dei morti viventi incapaci di tornare ad una vita normale.
    Questo non diminuisce le colpe anzi , inoltre questa che nell’immaginario collettivo è una missione di pace ,si scoprire che ci sono dei morti civili ? Questa è la guerra purtroppo e con doloro straziante ne prendiamo atto

    Posted by lorena | 11 December 2011, 21:37
  4. Non si può chiedere a un soldato di sparare su tutto quello che si muove e poi chiedergli di lavorare all’uncinetto…
    L’arruolamento fatto a colpi di detrazioni fiscali sulle tasse scolastiche e bonus assicurativi non richiama certamente la crema della società bostoniana. La cosa positiva che saranno sottoposti (e questa è una novità!) al giudizio e non potranno farsi scudo della legge dello zaino o della bandiera… speriamo facciano esempio.

    Posted by Alberto | 11 December 2011, 21:47
  5. Già, sparare su tutto quello che si muove: purtroppo questa è la guerra. Ma i cadaveri, com’è noto, non si muovono. E questa è barbarie.

    Posted by pinoscaccia | 11 December 2011, 21:53
  6. Ormai tra i Marines e nell’ Esercito americano…arruolano pure gli schizzati di testa, malati di mente, anelanti la Green Card…tutti.

    Posted by Walter | 11 December 2011, 22:40
  7. Dopo così tanti anni in Afghanistan questo riescono a fare gli americani ! A portare democrazia dicono…

    Posted by luciogialloreti | 12 December 2011, 10:21
  8. non ci sono parole

    Posted by barbaincampagna | 12 December 2011, 10:47
  9. :( vergogna…

    Posted by ceglie | 12 December 2011, 16:05
  10. Storia vecchia, per mancanza di volontari laureandi e di riservisti, la US Army continua a reclutare una piccola parte dei giovani all’interno dei sobborghi malfamati delle città americane…Con questo metodo “non selettivo”, le gang criminali apprendono tecniche d’attacco militari che riadottano all’interno del loro territorio contro le forze dell’ordine, una volta tornati nel loro paese. Per questi terribili episodi isolati il tribunale militare americano deve adottare durissime misure giuridiche, anche ben oltre l’ergastolo a vita.

    La gran parte dei militari americani/e invece sono giovani sottoufficiali ed ufficiali che rispettano le persone, hanno contatti continui su Internet con le loro famiglie, usano le armi in dotazione solo in caso di reale pericolo o su ordine dei superiori, in impegni di attacco e di difesa.

    Posted by giorgiusgam | 12 December 2011, 20:47
  11. C’è un’altra storia ora che ha choccato gli Usa: marines urinano sui talebani uccisi. Il video

    Posted by pinoscaccia | 12 January 2012, 18:13
  12. Dopo la morte di quattro soldati francesi in Afghanistan, il presidente francese Nicolas Sarkozy, annuncia che sono state sospese le attività di addestramento sul territorio e che viene preso in considerazione un ritiro anticipato delle truppe. Una fonte dell’intelligence afghana ha riferito che i quattro militari francesi sono stati uccisi da un uomo che indossava l’uniforme dell’esercito afghano nella Valle di Taghab, nella provincia orientale di Kapisa. Altri 17 militari francesi sono stati feriti. Sale a 82 il numero dei soldati francesi uccisi in Afghanistan dal 2001.

    Posted by pinoscaccia | 20 January 2012, 14:30
  13. L’uccisione di quattro soldati francesi 1 e il ferimento di altri 12 nella base afgana di Kapisa è stata una vendetta motivata dal filmato che riprendeva diversi marines mentre urinavano sui corpi 2 senza vita di guerriglieri talebani. Il movente, ha spiegato una fonte della sicurezza, è emerso durante l’interrogatorio del soldato afgano che ha compiuto la strage.L’attentato contro il contingente francese ha provocato una forte reazione da parte del presidente Nicolas Sarkozy, che ha minacciato il ritiro anticipato dalla missione Isaf. Ipotesi che sia gli Usa che il governo afgano stanno cercando di scongiurare.

    Posted by pinoscaccia | 22 January 2012, 16:43
  14. Poveretti: costretti a scongiurare certi generi di “aiuto”….la vera tragedia è questa.

    Posted by sissi- madame bovary | 23 January 2012, 12:12
    • oops! non mi riferivo ai militari francesi eh!! tantomeno a quelli uccisi, ci mancherebbe.
      ma più in generale, visto che è stata una “rivendicazione” di un oltraggio, ai cosiddetti esportatori di “civiltà”….

      Posted by sissi- madame bovary | 23 January 2012, 12:31

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.

%d bloggers like this: