you're reading...
acid camera

Tre interrogativi (inquietanti)

Zagaria preso praticamente a casa. Mi viene in mente che Riina abitava al centro di Palermo e bin Laden dentro Islamabad. Questi latitanti non hanno poi mica tanta fantasia. O ne hanno troppa i cacciatori?

Dopo Amanda, anche Stasi giudicato innocente. Tra un pò ci sarà un nuovo processo per Busco, quello di via Poma, e magari lo scarcereranno. Sicuro che tutti questi delitti sono successi? O sono stati suicidi?

L’ex presidente israeliano Katsav condannato per stupro, mentre sul passato di Strauss Khan ora spunta il vizietto di frequentare i viados (pari opportunità). Perchè qui da noi ce la prendiamo tanto con Marrazzo e soprattutto con il bunga bunga?

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

56 thoughts on “Tre interrogativi (inquietanti)

  1. 1) quindi matteo messina denaro, vive comodamente nel centro di Trapani?

    2) E intanto i genitori, continueranno a non avere giustizia

    3) Vabbè, ma Katsav un reato pesante, l’ha commesso! Noi siamo i maestri del “si può fare tutto, purchè non si sappia in giro”…….. anche se magari uno si aspetta che chi ha determinati compiti, sia un pochino più sobrio!

    Posted by gianluca | 7 December 2011, 19:30
  2. Quando toccherà a MMD lo prenderanno, sicuro.

    Posted by pinoscaccia | 7 December 2011, 20:08
  3. Tenterò anche io di dare un parere a queste notizie:

    La prima – a casa o sulla luna, quello che conta è che questo vigliacco è stato preso. Lo chiamano Boss, ma viveva come uno scarafaggio. I Boss, quelli di una volta almeno (vedasi Cutolo), incutevano rispetto. Rispetto inteso ovviamente sotto una luce perversa, ma non paura. E chi vive seminando paura, nascosto nella terra come appunto gli scarafaggi, non è né essere umano e tanto meno uomo.
    Di questa personale goduria morale, sull’ arresto di questo assassino, mi piacerebbe che tutta la Torre ne prenda parte.

    La seconda – si spendono tanti soldi per imbastire indagini con centinaia di persone addette, istruttorie, processi, magari in mastodontiche aule bunker. Poi una virgola di meno su una notifica, o un Tribunale del Riesame messo nel sottoscala dello stesso, e tutto il lavoro di anni va a farsi strabenedire. Sarà pur vero che scegliersi un buon Avvocato serva a qualcosa, altrimenti viene da pensare che LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI, quindi nemmeno soggetta ad interpretazioni.

    La terza – la si prende tanto con chi frequenta tali compagnie, perché alle persone che decidono le sorti di intere Comunità o anche di una classe di bambini, si consegna la fiducia. Una persona che va a Viados, puttane, escort o consuma altre attività porno ludiche legali o meno, non ispira nessuna fiducia. Fiducia che si richiede anche al vice-sotto usciere in seconda, di qualsiasi Amministrazione Pubblica.
    “Loro”, Marrazzo compreso, che sono super Legis?

    Posted by Walter | 7 December 2011, 20:44
  4. 1. Mi viene in mente Gratteri che proprio di recente ospite forse da Augias ha detto che una volta erano i mafiosi che andavano dai politici col cappello in mano a chiedere favori; adesso sono i politici che vanno da loro a chiedere quanti voti gli danno. (e intanto giorni fa sul Corriere c’era la polizia che protestava perchè hanno sempre meno mezzi per agire)

    2. Non mi pronuncio al solito su verdetti di colpevolezza o innocenza che non conosco, ma anche qui… come per i genitori di Meredith, la compostezza dignitosa dei genitori di Chiara tocca il cuore. Un pensiero buono per entrambi…

    3. Perchè anche se tutto il mondo è paese, e con ben altre tragedie in corso, noi ancora ci distinguiamo sulle note di Gaber: ma il bunga-bunga è di destra…o di sinistra?! ;-)

    Posted by Sissi | 7 December 2011, 20:47
  5. Intanto negli Usa

    Posted by pinoscaccia | 7 December 2011, 20:51
  6. temo non ci siano risposte ai tuoi interrogativi, bisogna lasciarli scivolare via, forse il tempo ci darà le risposte.

    Posted by Ninni | 7 December 2011, 21:16
  7. Infatti sono interrogativi retorici. Cioè contengono già una risposta.

    Posted by pinoscaccia | 7 December 2011, 21:18
  8. Già, ma ognuno da la risposta che ritiene opportuna.

    Posted by Walter | 7 December 2011, 21:29
  9. Sì, oddio “opportuna” è una parola importante…io non lo so se la mia risposta è opportuna, ho detto la prima cosa che mi è venuta in mente…ma senza allegorie, riferimenti, allusioni, pensieri ‘criptati’ eh, anche perchè dell’argomento non sono minimamente ferrata. Ora sto sentendo Saviano a La7 che l’ha definito… “epocale”, una svolta epocale.
    Invece un vago riferimento alle “pari opportunità” c’era con lo scherzo di Gaber..ma Pino mi rovina sempre tutto ;-)

    Posted by Sissi | 7 December 2011, 21:40
  10. Naturalmente si esagera sempre. Certo per Saviano, che ha sempre combattuto i casalesi, è una svolta epocale. Ma con tutto il rispetto, hanno segnato un’epoca di una lotta alla mafia probabilmente gli arresti di Totò Riina prima e di Provenzano poi, piuttosto che quello di Zagaria, comunque importante.

    Posted by pinoscaccia | 7 December 2011, 21:44
  11. Intanto negli Usa..un’altro innocente in carcere,ma quanti assassini sono ancora fuori? Tante le assoluzioni il mio pensiero e’: il colpevole o lo becchi subito o non lo becchi piu’.

    Posted by Zenaide cerrone | 7 December 2011, 21:53
  12. Se mi è consentito, la Mafia non esiste più. E’ stata sostituita con la delinquenza organizzata.

    @ Sissi. La tua risposta ha lo stesso valore di tutte le altre. Anzi, simpatico l’ accostamento con Gaber. :-)

    Posted by Walter | 7 December 2011, 22:02
    • Walter, mi dispiace dissentire. E il parere non soltanto mio, ma soprattutto di magistrati altolocatissimi. La mafia non solo esiste ancora, ma molto pi forte di prima. Il procuratore Grasso la chiama “la mafia invisibile”. Quella che non fa rumore perch per fare i soldi non bisogna far rumore.

      Posted by pinoscaccia | 7 December 2011, 22:04
    • ..però Walter, per onestà devo dirti che sono stata “ispirata” dall’articolo sulla “befana” di cui sotto… ‘nnaggia non ho tanta fantasia! ;-)
      (sono stanca. Quando si dice… è proprio il momento storico (mondiale) ad essere epocale. :-(

      Posted by Sissi | 7 December 2011, 22:08
  13. Ovviamente mi riferisco a quella di almeno un secolo fa.
    Trovo in quella “attuale” dei modi di operare completamente differenti. Sia per inserimento all’ interno della società che per potere decisionale. Certo che è più forte di prima. Ora è organizzata come un esercito. Ma la Mafia, basata sul “rispetto” più che sul danaro, quella è morta e sepolta.

    Posted by Walter | 7 December 2011, 22:09
  14. Ma certo, mica è più la mafia rurale. Non lo è più da tempo, neanche ai tempi di Riina c’era più. Ma adesso non è solo criminalità organizzata, come dici te, è un sistema di malaffare che equivale a una holding. Fa meno morti, ma più affari di prima. E i veri capi non li vedremo mai in manette.

    Posted by pinoscaccia | 7 December 2011, 22:13
  15. Prima si sapeva chi erano i capi. Vivevano alla luce e non in un bunker sotto terra. Non era la ricchezza che interessava, ma se ne serviva. Avevano “metodo” nell’ agire e anche nell’ assassinare qualcuno.
    Ma lungi da me dal difendere la Mafia rurale.

    Posted by Walter | 7 December 2011, 22:18
    • La mafia rurale???????

      Posted by Irisilvi | 7 December 2011, 22:26
      • E’ nata così, fra i contadini, per difendersi dai padroni, cioè dai possidenti. Una specie di azione alla Robin Hood (o alla Salvatore Giuliano per dire meglio). Poi ci hanno preso gusto a fare i soldi con la violenza, sono saltate le cosidette regole d’onore ed è nata la multinazionale del crimine.

        Posted by pinoscaccia | 7 December 2011, 22:31
        • Avevo letto che la mafia fosse nata in origine come movimento autonomista rvendicativo e che avesse avuto sostenitori attivi dagli states. Infatti, sempre dalle mie piccole letture, i più importanti attivisti della Trinacria libera, erano ricchi emigranti che hanno contribuito ad infiltrazioni mafiose d’oltre oceano.

          Posted by Irisilvi | 7 December 2011, 22:42
          • …E infatti resta un….mistero americano anche la morte di Salvatore Giuliano (che forse non è morto e magari sta in Usa)

            Posted by pinoscaccia | 7 December 2011, 22:44
  16. @ Walter. Ma era una cosa diversa, era un pò una tribù come in medioriente. O come in Albania fino a poco fa. Certo che i capi tribù non si nascondevano. Poi è arrivata l’altra mafia e lì abbiamo conosciuto i capi militari. Ma mai chi tira i fili. Perchè pensi che con l’arresto di Zagaria sia stata battuta la camorra, che i casalesi non continueranno il malaffare? Sarebbe bello, ma non è così.

    Posted by pinoscaccia | 7 December 2011, 22:26
  17. L’ unico problema che hanno i Casalesi o Scissionisti, è come riciclare il danaro. Fiumi di danaro. Una volta si veniva uccisi per incaprettamento o in piazza, con un fiore in bocca. Questo tipo di assassinio plateale, aveva il suo significato, da decodificare. Oggi si spara dove capita, e chi passa nei dintorni del luogo dell’ omicidio, peggio per lui. Anche se ha solo 12 13 anni.

    Posted by Walter | 7 December 2011, 22:39
  18. Sono stato proprio di recente a un convegno. Ormai c’è l’internazionale del crimine. Al riciclaggio in genere pensa la mafia siciliana che si affida ai cinesi. Ognuno insomma ha il suo compito.
    Per quanto riguarda gli omicidi (vero, dove capita) sono laterali, cioè si tratta di guerre fra bande, ma non intacca il progetto affaristico.

    Posted by pinoscaccia | 7 December 2011, 22:46
  19. Già, i cinesi. Non saranno mica venuti in Italia per propinare tutti, Involtini Primavera e cappotti a 10 Euro.

    Posted by Walter | 7 December 2011, 22:59
  20. Non pretendo certo di fornire risposte ad interrogativi che inquietano non poco anche me, ma qualche riflessione l’ho maturata in merito..
    1) sulla base di quanto appurato per i grandi “condottieri” della criminalità nazionale ed internazionale, si può desumere che gli ultimi latitanti duri ad arrestare si rintanino nei loro feudi, quindi tra poco tempo potremmo sentire di altri clan decapitati
    2) certo, se nessuno è colpevole, o le vittime si sono rispettivamente tagliate la gola, inferte coltellate e quant’altro…oppure qualcosa non torna
    3) Strauss Khan non mi piace, ma resto convinta che in quel caso una montatura ci sia stata…anzi, a dire il vero sono convinta che certe evasioni faccia comodo vederle solo in certi momenti.Vale per tutti, s’intende, in questo la par condicio non fallisce mai.

    Posted by barbara brunati | 8 December 2011, 22:24
  21. Scusate, io non ho più parole come tutti o molti anche di voi, e si vede. Solo una cosa voglio dire: se qualcuno ha visto in “Piazzapulita” due punti in particolare “Gli intoccabili che Monti non colpisce” – un video di 5 minuti circa con un elenco che lascia a dir poco perplessi…. e una ragazza commossa, e commovente, leggendo una lettera dedicata a sua madre, coltivatrice diretta.
    Non so cosa significhi “l’Italia si salverà”. Com’era prevedibile… sono state spezzate le vite di milioni di persone.

    Posted by Sissi | 8 December 2011, 22:55
    • Vergognoso! Riescono a dire fare pensare realizzare per i loro porci affari , l’impossibile ! Veramente stupefacente la trasmissione di Formigli! Per non parlare delle frequenze digitali tv regalate a Mediaset e Rai .

      Posted by Irisilvi | 8 December 2011, 23:21
  22. Marcello mi ha mandato questo link : si scoprono sempre cose interessanti, anche sui nuovi ineffabili governanti.

    Posted by pinoscaccia | 8 December 2011, 22:58
  23. …”il nuovo ordine mondiale”…. bancario, scientifico ed “eugenetico”…

    Posted by Sissi | 8 December 2011, 23:20
  24. ….Infatti: un brindisi sul titanic…che ingenuità. Capisco l’esasperazione, naturalmente, so anche che ormai col governo in corso perfino gli stipendi erano a rischio… ma che saremmo caduti dalla padella alla brace doveva essere anche questo prevedibile. Il danno è fatto, e la politica ha fallito tutta quanta. Se solo i politici si fossero resi conto che lasciando andare sè stessi… alla grande finanza, dagli inciuci agli affarismi, ben presto sarebbero stati inutili, sostituiti da ragionieri ed economisti… forse si sarebbero comportati diversamente?
    Non credo: la finanza la vince su tutti. E siamo solo all’inizio, purtroppo.

    Posted by Sissi | 8 December 2011, 23:31
  25. Non si tratta più di tasse. Ci si avvia a prelievi forzati, insomma a rapine di Stato.
    Poi non ho capito la storia delle pensioni: se si allungano i tempi quando entreranno a lavorare i giovani? Io, per esempio,, con le nuove regole sarei andato via a 70 anni di età, come succederà a tanti miei colleghi. E il ricambio?

    Naturalmente, manco a dirlo, non sono stati toccati (sul serio) nè la casta nè i ricchi nè gli evasori. Peggio di prima. Forse sarà che con gli anni arriva la saggezza, invitavo a non brindare. Ne va della nostra sopravvivenza, e non mi pareva proprio il caso di fare il tifo, come in uno stadio. Per chi pensava a una “primavera italiana” il risveglio è stato brusco. Com’è successo nel mondo arabo, peraltro.

    Posted by pinoscaccia | 8 December 2011, 23:32
  26. La finanza, cioè i cosidetti poteri forti, comandano in tutto il mondo. Sono loro a tirare le fila, mica i politici. Lo sappiamo tutti. Dico solo che è quantomeno ingenuo essere addirittura contenti.

    Posted by pinoscaccia | 8 December 2011, 23:34
  27. Se pensi al trattamento crudele riservato alla Grecia… dove per un imbroglio di un governo ha dovuto pagare un intero popolo… se pensi ad “Atene che si spegne”… la culla della democrazia che adesso è comandata a bacchetta dall’alta finanza che gli impone tutto quello che devono o non devono fare, e pagare. Adesso noi… altro che “primavera”..orientale e occidentale ma dov’è la democrazia!?!?!

    (ma quello che devo capire bene di quel video di piazzapulita, che risentirò domani su internet, è che se l’Italia avesse fatto non so che manovra con la Svizzera..avrebbe preso 30 miliardi, proprio il costo della manovra (forse era l’evasione…naturalmente).

    Posted by Sissi | 8 December 2011, 23:48
  28. Forse sì. Ma si sa chi evade…

    Posted by pinoscaccia | 8 December 2011, 23:50
  29. “Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi”

    Posted by franca | 9 December 2011, 00:09
  30. “L’essenziale delle idee che qui vengono svolte sembra appunto il fatto che esse non vogliono promuovere un avvenire migliore attraverso una distruzione dello stato di cose attuale ma vogliono che la loro attuazione si effettui costruendo su quel che già esiste eliminando via via, mentre si costruisce, ciò che è malsano”.

    Rudolf Steiner (nel III capitolo del suo testo fondamentale sulla vita sociale).

    1. Bce che stampi moneta, una banca alle spalle della UE come lo era la Banca d’Italia: inflazione? GIA’ C’E’. Ci sarà….in ogni caso – tutt’è arrivarci, come diceva M.Mucchetti.

    2. Dalle evasioni e da questa manovra con la Svizzera (?) – lo sanno loro – i MILIARDI recuperati, sottolineo miliardi, si distribuiscono tra la popolazione come reddito fisso e garantito mensile, visto che le aziende continuano a chiudere, la disoccupazione ha raggiunto livelli stellari, e : bisogna “salvare il Paese”………………
    (molto interessanti le vedute dell’economista Vaciago, ad esempio, mette al centro lo sviluppo personale certo, ma non può non tenere conto anche di tutti coloro che non hanno nè le qualità, nè l’intelligenza per stipendi favolosi tipo ad esempio il suo, e fintanto che gli viene perfino IMPEDITO di svolgere quelle mansioni e quei lavori per i quali sono invece inclini: intanto il DIRITTO AL LAVORO, intanto la SOPRAVVIVENZA garantita, e da qui in poi…ricominciamo pure a chiacchierare sull'”arricchimento nel senso marxiano del termine” – provocazione, ovviamente).

    3. Dalla Bce o dai recuperi dei GRANDI patrimoni, rifinanziare con liquidità immediatamente le Banche, che a loro volta dovranno concedere finanziamenti alle grandi-piccole-medio imprese.

    4. Abolire l’IVA…. tangente che si interpone tra Stato e Economia, due sfere che devono stare separate autonome, indipendenti e a sè stanti, che potranno interagire e venirsi reciprocamente in aiuto, qualora fosse necessario, proprio grazie a questa indipendenza e autonomia reciproche (sapete come i rapporti di coppia? che possono funzionare solo se entrami sono AUTONOMI sia economicamente che psicologicamente, e non ‘appoggiandosi’ reciprocamente? o come i rapporti proprio in generale, dal momento che non ho mai creduto in quelli che si appoggiano a vicenda, gruppi di “auto-aiuto” in cui non ce n’è neanche uno che intanto riesca a pensare almeno a se stesso, a reggersi da solo, ma ha la pretesa di… “aiutare” un altro??? ecco, stesso concetto.

    Con la fraternitè in campo economico – e non in campo culturale-religioso a suon di “prediche”…perchè in quel contesto invece deve esserci la LIBERTE’..li-ber-tè……- causa di orticaria per il 90 per cento dell’umanità, e gliela ridico in francese: Libertèèè…… – l’economia deve riabituarsi a dare importanza solo e unicamente a questi tre concetti fondamentali:

    1. la conoscenza specifica dei processi e delle istanze di produzione
    2. l’apprezzamento del prodotto fatto da chi lo consuma in base ai propri bisogni REALI
    3. l’esperienza e le istanze del commercio che cura la circolazione e la distribuzione dei prodotti

    la fraternitè riconosce l’interdipendenza reale degli uomini di tutto il pianeta e la conseguente SOLIDARIETA’ – al posto del liberismo/egoismo economico del singolo o “gruppetto di singoli” – volta a promuovere, in chiave associativa, il comune vantaggio tramite interventi CONCRETI SEMPRE DIVERSI E MAI CODIFICABILI (sicuramente più impegnativo che un semplice “clic” sui computer, con cui si volatilizzano miliardi da una parte all’altra del pianeta).

    Lo Stato si occuperà della giustizia, che consiste nel RISPETTO, sempre e comunque, della pari dignità insita in ogni uomo proprio perchè è uomo, e quindi l’accordo in spirito democratico su diritti e doveri uguali per tutti: si chiama Egalitè, (si chiamava una volta).

    5. Va da sè che è l’Uomo (riposto al centro della vita sociale) che crea e modella l’economia, e non il contrario; che non c’è più opposizione tra capitale e lavoro, in quanto il capitale, lo dice la parola stessa, è in rapporto con la testa… non in modo volgarmente esteriore ma interiore: riguarda lo spirituale che è nell’uomo, le sua facoltà, qualità, capacità e inclinazioni da “incentivare” non da sopprimere. Quando la testa… e la vita sociale sia a immagine Umana, ovviamente.

    Questo è un breve accenno su cosa significa veramente… (per me) salvare un Paese (e l’Europa intera).

    Posted by Sissi | 9 December 2011, 11:25
  31. La qualità (oltre i bisogni reali della gente e non surreali): perchè c’è qualità?
    Automobili fatte dieci anni fa, avranno pure dieci anni…ma io mica ci giurerei che le nuove – della stessa casa automobilistica – siano veramente “nuove” cioè funzionanti: producono un pezzo qua un altro là, il motore in cina i freni in romania – per dire – e poi c’è l’assemblamento dei pezzi. Fase immediatamente ovvia e successiva: ‘richiamo’ delle case automobilistiche perchè i freni non funzionano, perchè il motore è uscito male, perchè perchè perchè… ora mi viene in mente Alberto Sordi con “Io e caterina” : “Prendere o lasciare… come dite voi a Roma? “e come diciamo noi a Roma”… ;-)
    (sdrammatizziamo và).
    Ora a Termini Imerese ho capito bene che arrivano i cinesi? una ditta cinese che produce automobili a tre soldi?
    ah la “libertà”….

    Posted by Sissi | 9 December 2011, 12:11
  32. SCUSATE AVEVO POSTATO PER SBAGLIO SU UN ALTRO ARGOMENTO.

    in questi due giorni ho riflettuto molto sul fatto che questi criminali si vaporizzino virtualmente a casa loro, dietro l angolo, magari a 200 metri da una qualunque stazione di forze di polizia in ville piene di telecamere e PANIC ROOM in cemento armato.
    Ora mi chiedo se non sarebbe opportuno INTERROGARE seriamente i tutti i responsabili dell’ordine pubblico LOCALE e relativa IMPRESA DI COSTRUZIONI.

    STORIELLA: alcuni mesi fa un mio caro amico ha malauguratamente pensato di costruire una piccolissima CAPANNA di legno PREFABBRICATA ( 2mx2m!!!!) nel SUO giardino per adibirla a RIMESSAGGIO degli attrezzi. Tenete presente che questa casa è piuttosto isolata nel bosco, un piccolissimo angolo di paradiso. Ebbene dopo alcuni mesi si sono presentati i vigili urbani che oltre ad intimarlo di smontarla gli hanno applicato una sanzione di € 5000.

    Ora mi chiedo:- possibile mai che un delinquente di questa portata abbia potuto costruirsi un BUNKER con VILLINO sovrastante senza che nessuno si sia chiesto cosa stessero facendo e per chi ?? Non ho ovviamente le prove ma temo fortemente che una certa omertà sia spalmata anche su chi dovrebbe controllare il territorio e magari passando davanti a quel cantiere ( si parla di lavori partiti intorno al 2009 ) si sia girato dall’altra parte. O no !?

    Posted by marcello | 9 December 2011, 12:27
  33. Bombe e rivendicazioni, povertà, violenza, corruzione…. sto leggendo cose sempre più allucinanti.
    …e scusate se non c’entra niente, lo so. Ma come ci siamo ridotti… c’entrava ancora meno!

    A tutti voi, per un sorriso…al ricordo di quella bella ‘innocenza’ che (credo).. non tornerà mai più

    Posted by Sissi | 9 December 2011, 13:42
  34. Giochiamo. Allora, questo è il mio quarto interrogativo “inquietante”… chi è che scopre la risposta? ;-)

    Un uomo esce di casa una sera a mezzanotte e ritorna alle due, ma…è stato fuori soltanto un’ora.
    Perchè??

    Posted by Sissi | 11 December 2011, 13:30
  35. No, no, acqua!

    Posted by Sissi | 11 December 2011, 13:34
  36. E va bene…ve lo dico: ma perchè………..
    …era una notte senza Luna!!! :-P
    aiutooooooooooo :-)

    Posted by Sissi | 11 December 2011, 14:29
  37. ahahahahahah!!!
    (vabbè già andata un sacco di volte grazie! ;-)

    Posted by Sissi | 11 December 2011, 14:32
  38. oppure è un’idea per una scappatoia in più per i ragazzini che tornano troppo tardi a casa la notte… ;-)
    (io una volta all’alba… a mio padre che stava appena appena iniziano a incavolarsi sono stata capace di dirgli: ma guarda c’è il sole! – come a dire che non giravo di notte, giravo di giorno – mi è arrivato uno schiaffo…… che ancora me lo ricordo! :-)

    Posted by Sissi | 11 December 2011, 14:56

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.

%d bloggers like this: