you're reading...
veleni & veleni

I bambini di Chernobyl

Chi mi segue sa che, per principio, non sono favorevole ad alcun tipo di sottoscrizioni. Ma per Soleterre mi sento di fare un’eccezione. Vi spiego perchè. Sono passati venticinque anni e mezzo dall’apocalisse di Chernobyl, un posticino che conosco bene visto che ci sono stato tre volte. Sono stato anche al reparto oncologico pediatrico di Kiev dove ho appreso una notizia drammatica: ogni anno, ancora, tra i mille e mille200 bambini si ammalano di cancro. Il governo ucraino è in crisi economica (ma và!) e soltanto grazie all’aiuto internazionale si è arrivati a una quota di sopravvivenza del 55,5 per cento. Capovolgendo il discorso è evidente che almeno cinquecento bambini l’anno ancora muoiono. Girando da una vita il mondo difficile so riconoscere chi fa veramente del bene. A Kiev ho visto con i miei occhi cosa fa appunto Soleterre, una onlus milanese, confortato anche dal giudizio nobile del presidente Napolitano. Soleterre sta costruendo una casa di accoglienza nel territorio irrimediabilmente contaminato e ha bisogno dell’aiuto di tutti. Ha lanciato ora una campagna di sostegno: dal 10 al 30 novembre basta mandare un SMS al numero 45503 (da tutti gli operatori telefonici) per donare 2 euro. Vi chiedo con il cuore di un vecchio cronista di darmi una mano a contribuire e ad appoggiare l’iniziativa. Ve lo chiedo, da genitore, anche a nome di Svetlana, una bimba che ho conosciuto in quell’ospedale. Bellissima, con due occhi splendenti, con un solo piccolissimo problema: la sua vita finiva a metà, al tronco. Grazie comunque per quello che vorrete e potrete fare. Due euro, niente.

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

19 thoughts on “I bambini di Chernobyl

  1. Fatto. A prescindere dall’ articolo.

    Posted by Walter | 10 November 2011, 20:08
  2. Caro Pino, lodevole iniziativa, farò la mia donazione; intanto pubblico su Positano News articolo tuo ciao

    Posted by Giovanni Farzati | 10 November 2011, 21:35
  3. Fatto ovviamente!! :) :)

    Posted by Siv | 10 November 2011, 21:40
  4. Fatto, perbacco!

    Posted by Marco | 10 November 2011, 21:40
  5. Ciao Gabbiano non ho la SMS, quale numero di telefono devo fare? Un caro saluto a tutta la torre

    Posted by ceglie | 10 November 2011, 23:10
  6. Basta poco che ce vò :-)

    Posted by franca | 11 November 2011, 00:24
  7. Grazie a tutti.

    Posted by pinoscaccia | 11 November 2011, 00:34
  8. condivido subito

    Posted by gianluca | 11 November 2011, 01:46
  9. Grazie, fatto adesso so una cosa in più.serena giornata.

    Posted by ceglie | 11 November 2011, 07:53
  10. fatto e condiviso, buona giornata…

    Posted by Marco De Rosa | 11 November 2011, 08:38
  11. fatto !! con la speranza che arrivino tutti e 2 gli euri e che mezzi non si perdano per strada….come spesso accade !!!

    Posted by marcello | 11 November 2011, 15:10
  12. Posso testimoniare personalmente stavolta. In genere, come ho detto, sono cauto. Ma Soleterre è assolutamente pulita: se vai sul sito pubblicano cifra per cifra. E li ho visti all’opera, a Kiev.

    Posted by pinoscaccia | 11 November 2011, 15:15
  13. Già condiviso l’evento su FB, ora mando il messaggio

    Posted by Barbara Brunati | 13 November 2011, 17:14
  14. Ancora di più in questi ultimi anni, bisogna fare attenzione a chi si occupa poi di utilizzare i soldi delle donazioni. E’ quindi con fiducia che ho inviato l’SMS.
    Farò un post e ti linkerò
    Grazie

    Posted by giusymar | 16 November 2011, 19:05
  15. Aderisco molto volentieri e mi fa piacere leggere che questi piccoli aiuti contribuiscono veramente a chi opera per il bene di questi bambini. Grazie, Patrizia

    Posted by Patrizia M. | 17 November 2011, 14:56
  16. Ok ci sono

    Posted by lorena | 17 November 2011, 19:38

Trackbacks/Pingbacks

  1. Pingback: Soleterre | Pino Scaccia - 16 November 2011

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.

%d bloggers like this: