you're reading...
persone

Addio al campione bambino

Tragedia in Malesia: muore Marco Simoncelli

Forte terremoto in Turchia: forse mille vittime

Tre cooperanti, tra cui l’italiana Rossella Urru, che lavoravano nei campi dei rifugiati saharawi sono stati sequestrati nella notte a Tinduf, in Algeria. I rapitori, probabilmente esponenti del Aqmi, la costola nordafricana di Al Qaeda, sarebbero arrivati dal Mali a bordo di un fuoristrada e con le armi spianate hanno attaccato la foresteria. La conferma del sequestro è arrivata dalla Farnesina, dopo che la notizia era stata anticipata dai media spagnoli.

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

11 thoughts on “Addio al campione bambino

  1. Posted by pina | 23 October 2011, 20:13
  2. Mi dispiace molto per simoncelli.
    Quante brutte notizie in questa settimana……

    Posted by MouseOnMars | 23 October 2011, 20:28
  3. “CIAO SIC” :-(

    VIDEO: http://bit.ly/oXzi7k

    Posted by giorgiusgam | 23 October 2011, 20:57
  4. un ricordo a un ragazzo che non c’è piu’ , un abbraccio alla mamma alla sorella che avranno visto la morte in diretta TV

    Posted by lorena | 24 October 2011, 09:30
  5. E’ andato via portando con se la sua giovinezza e il rombo della sua moto. ciao ragazzo sorridente:(

    Posted by ceglie | 24 October 2011, 09:53
  6. mi è spiaciuto davvero molto

    Posted by gianluca | 24 October 2011, 15:01
  7. Morire non è mai bello, morire a vent’anni quando si ha tutta una vita davanti è una tragedia che lascia tutti nel dolore. Non so se per i genitori e per quanti gli volevano bene possa essere una consolazione ma SIC è morto facendo qualche cosa che gli piaceva, qualche cosa che aveva dato a qual ragazzo gioia ed aspettative. Voglia ricordarlo con il suo sorriso e quei capelli arruffati che solo il casco poteva contenere.

    Posted by Barba | 25 October 2011, 09:38
  8. La MORTE in tempo reale ( dai dittatori ai campioni sportivi )..oggi più che mai non sfugge più niente, con telefonini, webcam e telecamere ovunque, IL GRANDE FRATELLO GLOBALE…mi chiedo: ci farà bene ? mah!!….sono anichilito….

    Posted by marcello | 25 October 2011, 17:41
  9. Il mio volo

    Nella mia valle
    seguo il volo dei falchi
    per consolarmi
    lascio volare i miei aquiloni.

    Ciao ragazzo ti ho visto
    cavalcare la tua moto insieme al vento
    hai trovato le tue ali
    ora sei libero di volare.

    Mi mancano un paio di ali
    spesso guardo il cielo
    e liberi vi vedo volare.
    Ancora cerco le mie ali.

    franca bassi

    Posted by ceglie | 25 October 2011, 20:38
  10. addio sic

    Posted by roberto altavilla | 27 October 2011, 15:43
  11. Questa immagine mi fa pensare, quante persone si stanno impadronendo dell’immagine della bara, ma perché lo fanno.

    Posted by ceglie | 28 October 2011, 10:28

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.

%d bloggers like this: