you're reading...
ufo & dintorni

Passeggiata lunare

L’Ente spaziale americano smonta una volta per tutte le presunte «prove» dei complottisti pubblicando le immagini a più alta risoluzione mai realizzate che mostrano i resti dei moduli di atterraggio, le strumentazioni e i percorsi effettuati dagli astronauti di tre missioni: Apollo 12, Apollo 14 e Apollo 17.  Nelle foto si vedono le parti inferiori rimasti sulla Luna dei Lem, i moduli di atterraggio, i sentieri percorsi a piedi dagli astronauti e le tracce di quelli compiuti con i rover (siglati Lrv) , gli speciali veicoli utilizzati in alcune missioni per spostarsi velocemente sulla superficie lunare. fonte

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

15 thoughts on “Passeggiata lunare

  1. E ora come faranno “quelli della Teoria del Complotto?” Niente paura, c’ è la Missione segreta Apollo 20.

    Posted by Walter | 7 September 2011, 21:30
  2. Ma dell’Apollo 11 niente vero ?
    Dando per scontato che queste immagini siano vere ( anche se a me sembrano un po’ ritoccate ) , si parla appunto delle missioni Apollo 12 ,14 , 17 ma non del primo storico sbarco del 20 luglio 1969 e cioè della missione Apollo 11. Quindi non hanno dimostrano proprio niente , anzi confermano sempre di più che quell’evento fu tutta una bufala.
    E poi , con tutti i rischi che si correvano , il costo esorbitante di quelle avventure spaziali , mandi per ben altre 3 volte uomini sulla Luna. ahahaha !!!
    Non mi hanno convinto , niente da fare. Forse ci sono stati , ma non di certo il 20 luglio 1969………

    Posted by alfm4578 | 8 September 2011, 00:42
  3. Le polemiche riguardano proprio lo sbarco sulla Luna. Le orme sul nostro satellite appartengono proprio alla prima storica passeggiata. I costi esorbitanti, e anche i rischi, erano ampiamente giustificati dalla corsa allo spazio, alla risposta da dare ai sovietici.
    Le tue sono impressioni, queste sono prove. Con quali cognizioni sostieni che si tratta di una bufala? Credo che agli americani interessi poco di non averti convinto, forse addirittura niente: fattene una ragione.

    Posted by pinoscaccia | 8 September 2011, 01:00
    • Queste foto HD ufficiali della NASA servono per ricercare fondi privati da spendere per le prossime missioni lunari, alla ricerca delle materie prime. Su Marte non ci arriveremo mai se non avremo un “aiutino” esterno (aka sonora, acuta, pedata tecnologica aliena)… :-D

      Posted by giorgiusgam | 8 September 2011, 10:58
    • Saranno prove per te ma non per me. Scusami ma la penso così. C’è ancora una cosa che mi lascia veramente perplesso. Come mai non ci sono più tornati in tempi più recenti ? E non sarebbe inutile visto che sulla Luna esiste in abbondante quantità l’Elio3. Un carico di 3 o 4 tonnellate di questo gas ( particamente la stesa quantità di uno di quei bomboloni della Butangas che si vedono spesso nelle villette ) sarebbe in grado di dare energia alla citta di New York per un intero anno. Ma niente, da allora non ci sono più andati. Strano , molto strano.

      Posted by alfm4578 | 8 September 2011, 15:40
      • Tante cose sono strane. Per esempio che non ci è andato più nessuno.

        Posted by pinoscaccia | 8 September 2011, 16:38
        • Le Guerre di questi ultimi decenni hanno tagliato la gran parte dei budget della NASA e degli altri enti Spaziali… Tempo fa c’era chi propose la rottamazione degli ultimi 2 Shuttle per utilizzarli per una missione umana su Marte (il cosiddetto sandwich spaziale). Ma era una evidente provocazione per far capire ai molti che oltre la Luna l’uomo non metterà mai piede su altri pianeti

          Posted by giorgiusgam | 8 September 2011, 16:48
  4. certo che lasciamo rifiuti ovunque…

    Posted by alice | 8 September 2011, 01:37
  5. Le pseudo kilometriche macchie petrolifere sul suolo lunare. Altra monnezza spaziale terrestre?!?

    Posted by giorgiusgam | 8 September 2011, 10:50
  6. Last Delta II Rocket to Launch Extraordinary Journey to the Center of the Moon on Sept. 8

    …On Sept. 8, the most powerful version of the Delta II, dubbed the Delta II Heavy, is slated to launch NASA’s duo of GRAIL lunar mappers on an unprecedented science mission to unlock the mysteries of the moons deep interior. There are two instantaneous launch windows at 8:37:06 a.m. and 9:16:12 a.m. EDT lasting one second each…

    MORE: http://bit.ly/nKuIfv

    Posted by giorgiusgam | 8 September 2011, 11:26
  7. Si, ma ciò non prova nulla… intendiamoci io sono tra quelli che credono che sulla Luna ci si sia andati sul serio, ma le immagini possono essere sempre ‘lavorate’ al PC… Quindo chi ci crede continuerà a crederci, gli scettici continueranno a essere tali… ;-)

    Posted by Marcello | 8 September 2011, 13:08
  8. Se non si crede a queste prove, non resta che andare in Arizona, al Large Binocular Telescope (Lbt). Si pagano vagonate di soldi per affittarlo qualche minuto e coordinate alla mano, si trovano (ma anche no) le impronte lasciate lassù.
    Altrimenti alla prossima missione russa in orbita, ci si aggrega.
    Pagando ovviamente, ma con risultati sicuri, per il si e per il no.

    Posted by Walter | 8 September 2011, 13:22
    • Visto che la Luna è esente da tempeste di polvere, con LBT si può tranquillamente vedere i detriti di altre carrette spaziali russe e americane. La Luna l’hè un museo, monnezzaro, di vecchia tecnologia spaziale umana…

      Posted by giorgiusgam | 8 September 2011, 14:45
  9. OVNI – Space: 2012 – Strange Object Hovering in a Lunar Crater

    MORE: http://bit.ly/LBFC38

    Posted by GiorgiusGam | 20 July 2012, 09:05

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 19

[dal 18 ottobre 2001]

“Quando si è scoperto che l’informazione era un Affare, la verità ha smesso di essere importante.” (Ryszard Kapuscinski)

L’ultimo libro

TRADITORI: l’incredibile intreccio tra i Kennedy, Marilyn Monroe, Jackie Onassis e Maria Callas. Più la sconvolgente storia di Lady D.

Amori Maledetti

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Archives

%d bloggers like this: