you're reading...
brasile

Il ladro di polli

Ogni tanto si fa vivo, sempre con i giornali brasiliani, mai con quelli italiani: dovessero fargli qualche domanda scomoda, per carità. Così anche l’ultima intervista dobbiamo leggerla sulla rivista Piauì dove il pluriomicida Cesare Battisti lancia un messaggio intellettualmente alto: “Amo il Brasile e le belle donne, non ho nessuna intenzione di andarmene, ormai sogno addirittura in portoghese”. Racconta pure la sua incredibile intensissima giornata divisa fra la spiaggia di Rio e la stesura dell’ultimo inutile libro sulla vita nel carcere di Papuda. Naturalmente al reporter locale ripete che lui non ha mai ucciso nessuno e che è stato una vittima politica. Strano per un ladro di polli, pure mediocre, con una faccia da schiaffi.

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

9 thoughts on “Il ladro di polli

  1. magari pretende anche i danni morali!!!!

    Posted by Gianluca alias Aureliano Flavio | 14 August 2011, 20:25
  2. Appurato il fatto che non intendono rimandarcelo, non mi rimane che sperare in una Giustizia superiore. Che arrivi al più presto, se possibile.Il brutto è che nel lasso di tempo che intercorre, il ladro di polli continuerà a sfornare libri inutili come lui.Speriamo che non inizi a scrivere in portoghese….

    Posted by barbara brunati | 14 August 2011, 21:07
  3. Almeno stesse zitto.E’ uno sbruffone impenitente.

    Posted by franca | 14 August 2011, 21:47
  4. Pia illusione, quella che taccia. Ora che sogna pure in portoghese, tra un po’ inizierà a fraccontare i suoi sogni.

    Posted by barbara brunati | 14 August 2011, 22:03
  5. Le spiagge di Rio sono belle da impazzire. Ma anche molto pericolose. Spero nella giustizia divina che sta sicuramente molto sopra Lula….

    Posted by pinoscaccia | 14 August 2011, 22:07
  6. Più inutile di due chiappe…senza buco in mezzo.

    Posted by Walter | 14 August 2011, 23:55
  7. visto che il Brasile ci tiene tanto a battisti magari gli dà anche una protezione armata. Coi soldi dei contribuenti brasiliani che saranno felicissimi di spendere per proteggere un assassino. Spero anch’io nella giustizia divina e in chi volesse dargli una mano.

    Posted by Barba | 15 August 2011, 08:54
  8. Quanno se fa male a quarcheduno è listesso de ‘n boomerang. prima oppoi te ritorna addosso e te se rompe la capoccia!

    Posted by ceglie | 15 August 2011, 22:22

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 19

[dal 18 ottobre 2001]

“Quando si è scoperto che l’informazione era un Affare, la verità ha smesso di essere importante.” (Ryszard Kapuscinski)

L’ultimo libro

TRADITORI: l’incredibile intreccio tra i Kennedy, Marilyn Monroe, Jackie Onassis e Maria Callas. Più la sconvolgente storia di Lady D.

Amori Maledetti

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Archives

%d bloggers like this: