you're reading...
acid camera

Guerra & Pace

Vignetta di Pietro Vanessi

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

7 thoughts on “Guerra & Pace

  1. [OT Afghanistan] Top hotel in Afghan capital attacked

    …The attack at the Intercontinental Hotel, one of Kabul’s two main hotels, came the night before a conference about the gradual transition of civil and military responsibility from foreign forces to Afghans was about to begin…

    MORE: http://yhoo.it/mJpp1n

    Posted by giorgiusgam | 28 June 2011, 22:42
  2. Quanto è vero!

    Posted by Marco Alici | 28 June 2011, 23:31
  3. Onorato di stare in un tuo POST… con questa vignetta immaginavo comunque che ti avrei “colpito” al cuore!! Apresto! :-)

    Posted by Pietro Vanessi | 29 June 2011, 00:47
  4. Sì, Pietro: verissimo! E’ fra le più geniali e profonde fra le tante che hai fatto.
    E…grazie a te!

    Posted by pinoscaccia | 29 June 2011, 00:51
  5. Pietro Vanessi????? ammappete,una delle mie categorie dal vivo!!!!! ;)

    Posted by irisilvi | 29 June 2011, 00:51
  6. Se nun sbajo oggi e la festa de li santi Pietro e Paolo. Vabbè so’ stata lontano dar PC. Uguri a tutti co’ sti nomi.
    @ Pietro sei morto bravo! Grazzie pe’ le vignette che ce rigali eppoi puro uguri;)

    Posted by ceglie | 29 June 2011, 20:09
  7. peccato che questa euforia sia sempre più breve….

    Posted by barbara brunati | 30 June 2011, 21:00

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.

%d bloggers like this: