you're reading...
guerra & pace

C’è rivolta e rivolta

Evidentemente c’è rivolta e rivolta. Nello Yemen continua la carneficina: gli scontri fra esercito e tribù ha provocato un’autentica guerra civile. I morti sono ormai centinaia, c’è la fuga in massa da Sana’a. Soltanto nelle ultime ventiquattro ore ci sono state cinquanta vittime. Si leva timidamente qualche flebile voce di allarme dall’Occidente, mentre gli Stati Uniti si limitano ad invitare gli americani ad andarsene. Perchè nessuno interviene? Perchè lo Yemen è troppo lontano da noi? O perchè non ci sono interessi? E’ una rivoluzione di serie B, che volete farci. 

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

4 thoughts on “C’è rivolta e rivolta

  1. Non sarebbe la prima volta. E neanche l’ultima, temo.

    Posted by MarcoA | 27 May 2011, 09:29
  2. Un popolo antico, lontano nel tempo e non hanno petrolio. Mi dispiace che anche da loro oggi la sabbia si macchierà di altro sangue. Una meraviglia del mondo. Peccato!

    Posted by ceglie | 27 May 2011, 09:54
  3. Usa e Francia sono «determinati a terminare il lavoro in Libia» ha detto il presidente americano Barack Obama nel corso di una conferenza stampa congiunta con il presidente francese Nicolas Sarkozy.

    Finire il lavoro: che brutta espressione, quando si parla di guerra.

    Posted by pinoscaccia | 27 May 2011, 19:26
  4. è vero finire il lavoro di guerra è proprio una brutta espressione, ma è un po’ che ci stanno depurando la coscienza dai sensi di colpa che genera una guerra anche solo chiamandola con nomi diversi: missione di pace, guerra chirurgica ,azioni di supporto
    quindi noi siamo contenti perchè portiamo la pace, curiamo i mali di un popolo e li supportiamo.
    e chi se ne frega se poi anche muoiono le persone mica è nostra la colpa!!!!!

    Posted by camilla | 28 May 2011, 15:15

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.

%d bloggers like this: