you're reading...
acid camera

Boh

Non trovo un titolo, e quasi non trovo neppure le parole. Il g8 è sempre stato una cosa seria, fin troppo. Una riunione dove si dovrebbero decidere i destini del pianeta, mica pifferi. Quello di Deauville, in corso, si sta distinguendo per ora – a leggere i titoli dei giornali – per la solita battutaccia di B. a quell’abbronzato di O. sui giudici italiani e per la passerella di Carlà in eterna fase recitativa (pro nanetto suo) con vestito premaman. Siamo messi proprio bene. Poi dicono che non è vera l’imminente fine del mondo.

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

21 thoughts on “Boh

  1. Gabbia’, qui de serio c’è rimaso poco! Nun te preoccupa’ der titolo basta che ce informi, eppoi scrivi puro”Boh” ;)

    Posted by ceglie | 27 May 2011, 14:33
  2. “Via col vento”
    ..del resto, domani è un altro giorno…
    (help)

    Posted by Sissi | 27 May 2011, 14:37
  3. “dopotutto” dopotutto! domani è un altro giorno
    (non posso sbagliare pure la battuta più celebre del mondo!;)))

    Posted by Sissi | 27 May 2011, 14:38
  4. Se è per quello, B. ci ha provato pure con Medvedev: stessa manfrina, stessa reazione inebetita dell’interlocutore. Per il resto bisognerebbe – ma va’? – ascoltare da chi c’era per capire se, al di là di quello che ci viene somministrato, si sia concluso qualcosa di sensato e di utile.

    Posted by Marco Alici | 27 May 2011, 15:25
  5. per la gente normale, quella come noi che vive di quotidianità, il mondo non finisce mai. Garantito. E’ per quelli che vivono sopra le righe che se gliene manca una sono persi e gli finisce il mondo. Il loro mondo. Allora sono costratti a scendere al piano di sotto, il nostro, e se per noi è un’abitudine, per loro è una vera sofferenza.

    Posted by Barba | 27 May 2011, 15:29
  6. Ma avete visto B. al G8 ? Punta da lontano Obama , chiede al fotografo di fare qualche scatto della scenetta che sta per iniziare , va da Obama e dice che in Italia siamo sotto una dittatura di giudici si sinistra. Ora ditemi se non è fuori di testa.
    Ormai sappiamo che certe cose le fa di proposito per poi far parlare di se sui giornali , ma andare a dire ad Obama certe cose vuol dire propio che ha raggiunto il limite. Secondo me anche Obama avrà pensato la stessa cosa…

    Posted by zannino francesco | 27 May 2011, 15:33
  7. pino non ritrovo piu’ il post dove parlavo di elisa anzaldo
    adesso vorrei parlare di enrico mentana che si e’ scontrato con il cdr della 7: il campione di democrazia, il direttore del tg liberissimo, ecco che si scopre e vorrebbe nominare lui stesso il sindacato che e’ la sua controparte
    complimenti, ha superato addirittura minzo

    L’assemblea dei giornalisti del La7, si legge in un documento del cdr, “esprime all’unanimità soddisfazione per gli straordinari risultati di ascolto ottenuti dal telegiornale diretto da Enrico Mentana che ha prodotto una crescita senza precedenti della raccolta pubblicitaria (+30% nel primo trimestre 2011), ma denuncia anche l’assenza di un piano di sviluppo e di investimenti sulle nuove tecnologie e rinnova la richiesta ai vertici aziendali di un piano industriale e alla direzione di un piano editoriale. Inoltre considera inaccettabile un ridimensionamento dei contratti di sostituzione ferie ed aspettative che comporterebbe modifiche all’organizzazione del lavoro e la non corretta applicazione delle regole contrattuali”.

    Secca la replica di Mentana: “Cari colleghi, dopo aver letto le fesserie contenute nelle ultime righe del comunicato assembleare sono costretto ad annunciarvi che non posso più considerare come interlocutore il vostro attuale cdr, che ha sicuramente tradito la mia fiducia. Il cdr tratterà quindi con l’azienda per le materie contrattuali di rispettiva pertinenza, ma per quanto mi riguarda non lo riconoscerò fin quando la sua composizione sarà l’attuale”. Firmato: il direttore.

    Posted by roberto altavilla | 27 May 2011, 16:13
  8. Per me,mitraglietta,rimane un mito.(lo so ,sono bolscevica)

    Posted by irisilvi | 27 May 2011, 16:54
  9. (OT)Ma cosa sta accadendo in Italia? Il secondo bimbo,nel giro di pochi giorni ,dimenticato in auto!Ma è possibile che si arrivi a tali livelli di stress,tanto da perdere la cognizione del tempo e del luogo?

    Posted by irisilvi | 27 May 2011, 17:12
  10. Povero Jacopo, non so cosa pensare.Il Signore lo accolga nelle sue braccia.

    Posted by ceglie | 27 May 2011, 18:48
  11. @Franca :anch’io,veramente,non cosa pensare….
    @Roberto:per me non esistono intoccabili.Nemmeno il capo,che per ovvie ragioni mi caccerà.Magari mi piace scherzare,esercizio arduo tra le righe.Amici come sempre.

    Posted by irisilvi | 27 May 2011, 18:54
  12. …Ma un vaffa… ad entrambi , Obama noo?

    Posted by luciogialloreti | 27 May 2011, 20:02
  13. “No, allora non vengo. Che dici vengo?. Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente? Vengo. Vengo e mi metto, così…”.
    Certe figure da imbucato di sbieco alla festa dei più grandi l’Italia – nonostante tutto – non le merita.
    Lo spessore, il significato e i risultati di certi consessi non sono sicuramente eccelsi, ma utilizzare quelle piazze internazionali personali lagnanze è vergognoso.

    Posted by pipistro | 27 May 2011, 21:08
  14. Nanni Moretti…:))) – sorriso, ma un po’ malinconico.

    Posted by Sissi | 27 May 2011, 21:51
  15. 8 artisti della politica; Il G8 sono tutti belli freschi e con idee che ballano; G8, non mi piace, lo trovo fuori dal mondo, una passerella. Poi c’è chi dichiara e chi dice il contrario. I capi di Stato spesso si abbandonano a siparietti. Berlusconi con la fissa della magistratura..che non funziona tanto è giusto, di recente l’ho sperimentato di persona, ma lui sogna ragni vestiti da giudici! Contrario al G8 pure per il troppo clamore mediatico, potrebbero farselo in santa pace in qualche casolare di campagna, così tutti belli tranquilli

    Posted by Giovanni Farzati | 27 May 2011, 22:46
  16. …forse come un bimbo che cerca consensi… ma nessuno “se lo fila” e lui insiste perchè vuole che il mondo sappia delle sue disgrazie… e noi cosa abbiamo fatto di così grave per meritare tutto ciò?
    Ed il G8 non è una bazzecola…

    Posted by pinù/nupi | 28 May 2011, 12:52
  17. [Quasi OT]: Fukushima, contaminato fondo Oceano. Prodotti del mare a rischio – In corso Passaggio Tempesta SONGDA

    …In sostanza Fukushima potrebbe essere l’equivalente se non peggio di Chernobyl. Ed ora sta arrivando il tifone Songda. Fukushima è bucata come un colabrodo: e ora dovrà affrontare vento forte e piogge torrenziali. Il risultato più ovvio: la radioattività presente all’interno della centrale – così alta che nessuno può lavorarci, nonostante la tuta protettiva, per più di pochi minuti – verrà diffusa nelle aree circostanti, già pesantemente contaminate…

    MORE: http://bit.ly/lQkCyU

    Posted by giorgius | 29 May 2011, 11:09
  18. addio sushi…

    Posted by pinoscaccia | 29 May 2011, 11:10

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.

%d bloggers like this: