you're reading...
reporter, tunisia

Scatti dalla rivolta

Gravissimo un fotografo francese colpito da un lacrimogeno durante gli scontri di Tunisi

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

12 thoughts on “Scatti dalla rivolta

  1. Il prezzo del coraggio…

    Posted by ros999 | 16 January 2011, 16:56
  2. Agghiacciante !

    Posted by luciogialloreti | 16 January 2011, 18:04
  3. Il leader libico Gheddafi si dice rammaricato per la destituzione del presidente tunisino Ben Ali e ha proposto al paese confinante l’adozione del suo modello di «democrazia diretta» ;)

    Posted by roberto altavilla | 16 January 2011, 20:25
  4. NON E’ MORTO!

    En réaction aux informations erronées publiées dans les médias, la compagne et la famille du photographe français Lucas Mebrouk Dolega précisent qu’il n’est pas décédé à ce jour.
    Néanmoins son état est extrêmement critique. Nous attendons les évolutions.

    Posted by pinoscaccia | 16 January 2011, 21:41
  5. Video cattura mercenari in borghese con passaporto straniero?

    Posted by Giorgius | 16 January 2011, 23:16
  6. Sembrano persone straniere di una certa età… Si sa nulla di loro in questo momento?

    Il consiglio è di tenere in area sicura gli staff della RAI presenti… Usare i gornalisti freelancer locali per i filmati e le interviste. ;)

    Posted by Giorgius | 16 January 2011, 23:21
  7. Normale, igienico. Gli stranieri sono troppo visibili (e obiettivo).

    Posted by pinoscaccia | 16 January 2011, 23:22
  8. A quanto pare erano alcuni dei poveri (sfigati) cacciatori stranieri al cinghiale, gli svedesi picchiati dalla folla e poi arrestati dalla polizia…
    http://www.agi.it/iphone-estero/notizie/201101162147-est-rom0107-tunisia_13_cacciatori_svedesi_scambiati_per_cecchini

    Posted by Giorgius | 16 January 2011, 23:40
  9. Adam Mynott (BBC) su Twitter:

    Tunisia militia still in the hotel searching rooms. Not sure what to do if there is a knock on the door.

    Posted by Giorgius | 17 January 2011, 00:40
  10. Ah. Giorgius d’ora in poi metti gli aggiornamenti sotto l’ultimo post, dove parlo di Tunisia.

    Posted by pinoscaccia | 17 January 2011, 00:41
  11. Mebrouk Dolega, il fotografo 32enne dell’Epa che venerdì scorso era stato colpito da un lacrimogeno sparato dalla polizia durante una manifestazione a Tunisi, è morto oggi verso le 13:30. Lo ha riferito un rappresentante dell’Epa. Ieri era stata annunciata la sua morte clinica.
    Il fotoreporter, nato a Parigi da madre tedesca, giornalista anche lei, e da padre francese, medico, stava seguendo le manifestazioni a Tunisi davanti al ministero dell’Interno, quando è stato colpito da un lacrimogeno lanciato da un poliziotto.
    Intanto da Parigi arriva ferma la condanna: il portavoce del ministero degli Esteri, Bernard Valero, ha affermato che la Francia deplora una violenza “sproporzionata” e chiede che sia fatta “piena luce” sulla vicenda.

    Posted by pinoscaccia | 18 January 2011, 00:32

Trackbacks/Pingbacks

  1. Pingback: Russia, strage di reporter « InQuestoMondoDiSquali - 18 January 2011

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 19

[dal 18 ottobre 2001]

“Quando si è scoperto che l’informazione era un Affare, la verità ha smesso di essere importante.” (Ryszard Kapuscinski)

L’ultimo libro

TRADITORI: l’incredibile intreccio tra i Kennedy, Marilyn Monroe, Jackie Onassis e Maria Callas. Più la sconvolgente storia di Lady D.

Amori Maledetti

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Archives

%d bloggers like this: