you're reading...
russia

Il ritorno del baffone

“Lenin” e “Stalin” al Cremlino

Stasera a Tv7 andrà in onda il reportage su Mosca, vent’anni dopo la fine dell’Unione Sovietica. Ho scoperto tante luci ma anche tante ombre, anticipate da qualche pillola qui sul blog. Mosca da bere

About pinoscaccia

già redattore capo Rai inviato speciale Tg1

Discussion

6 thoughts on “Il ritorno del baffone

  1. Una “tegola” finanziaria dalla Russia,

    Posted by Giorgius | 14 January 2011, 14:12
  2. Un ennesimo caso di truffa in larga scala, stavolta non proveniente dai soliti USA…

    MORE:
    http://en.rian.ru/russia/20110114/162145234.html

    Posted by Giorgius | 14 January 2011, 14:15
  3. Mosca sembra una metropoli come un’altra,persa in un caotico andirivieni, con un unico antico ricordo di vecchie faccie riesumate ad uso turistico vicine a simulacri del potere.Il nuovo non c’è.Se n’è andato dentro un portone rosso, vicino ad un ascensore, in una via che sapeva di boschi lontani.

    Posted by irisilvi | 15 January 2011, 00:38
  4. @Irisilvi. E’ la stessa cosa dei “centurioni” romani al Colosseo.
    Non di più e non di meno.

    Posted by Walter | 15 January 2011, 00:48
  5. Si ,probabilmente è così.Immagini carnevalesche….(pero’ i centurioni romani sò simpatici ;) )

    Posted by irisilvi | 15 January 2011, 00:52
  6. Beh a Mosca, molta perestroika in poca glasnost.

    Posted by Walter | 15 January 2011, 01:12

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Anno 19

[dal 18 ottobre 2001]

“Quando si è scoperto che l’informazione era un Affare, la verità ha smesso di essere importante.” (Ryszard Kapuscinski)

L’ultimo libro

TRADITORI: l’incredibile intreccio tra i Kennedy, Marilyn Monroe, Jackie Onassis e Maria Callas. Più la sconvolgente storia di Lady D.

Amori Maledetti

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Archives

%d bloggers like this: