Latest Post

Kuwait, 1991. La mia prima guerra, finta.

Kuwait, 1991. Dopo l’invasione iraqena: l’ebbrezza di sentirsi “padroni” del Paese, alla scrivania del ministro degli esteri. Una maniera per esorcizzare il dolore di una distruzione totale. Ricordo ancora i ventidue giorni senza mangiare, finchè non arrivarono gli americani con batterie di polli. Abituati alla Cnn ne davano sei alla nostra troupe…ma noi eravamo solo tre. Li passavamo a una donna filippina che li cucinava (tre li prendeva per la sua famiglia). 😅

 

 

 

Era una guerra finta, per permettere agli americani di “riconquistare” il Kuwait. Il vero dramma in Kuwait era la famosa “nuvola nera” che proveniva dai pozzi di petrolio dati alle fiamme ma noi esorcizzavamo andando a giocare in quei laghi di greggio. Ma era notte anche di giorno. Poi venne Swarzkoff e feci un gran colpo beccandolo con la “sabbia del Kuwait liberato”….mah, senza sparare un colpo.  

Una chicca: “il nostro segretissimo dietro le quinte, con Franco Ceccarelli e Paolo Casini.   Blob Kuwait

Contro ogni violenza

Questo blog è contro ogni forma di violenza, anche verbale. E’ contro la guerra, tutte le guerre. E’ contro le armi, la pena di morte, il razzismo, l’intolleranza, la volgarità, l’egoismo, la pedofilia. E’ perciò schierato dichiaratamente a favore della pace e della convivenza civile.

VITA DA INVIATO

Video – “Vita da inviato”
La verità non esiste.
Esistono i fatti.
contatti
pinoscaccia@gmail.com

 

Aspettando…………………………………………….. i 982 anni che mancano al 3000

Statistiche del Blog

  • 797,106 visite

ShinyStat

Followers

Facebook 10.730 fans

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Join 606 other followers

Follow La Torre di Babele on WordPress.com

Disclaimer

Questo è uno spazio virtuale pubblico, quindi ci sono alcune regole a cui devi attenerti per veder pubblicati i commenti. Non sono consentiti: messaggi inviati privi di indirizzo email valido; messaggi anonimi; messaggi pubblicitari; messaggi con linguaggio offensivo; messaggi che contengono turpiloquio; messaggi con contenuto razzista o sessista; messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.). I messaggi anonimi o che non rispettano le regole verranno cancellati.

Anno 18

[dal 18 ottobre 2001]
Visite totali circa 7 milioni

Categories

Archives

L’ultimo libro

Hitler e Mussolini tra passioni e potere: i tranelli della storia rivisti da un reporter di guerra e da una professoressa di lettere.

Le verità e le bugie intorno ai due dittatori che hanno segnato le sorti del secolo breve. Da una parte il führer, con sangue ebraico e forse origini berbere. Dall’altra il campione della famiglia italiana, il duce, che si innamorò di Claretta Petacci, forse una probabile spia degli inglesi. Poi la fine, ancora avvolta da misteri. Hitler e Mussolini, uniti dall’odio, dall’illusione di una conquista universale, da una fine tragica e da due amori maledetti. Sicuramente feroci, ma con infinite debolezze, spietati, ma fragilissimi.